05/06 ven. Film L’AQUILONE - RANA’S WEDDING

2005/05/03 alle 16:32

ORE 21,00 L’AQUILONE (The Kite; Le cerf-volant)
Randa Chahal Sabbag – Libano 2003 – 80’- vers.orig. arabo sott. italiano
Il confine che separa due villaggi, uno libanese e uno annesso da Israele. Lamia è promessa a Samy, un cugino che vive nel territorio occupato, ma nessuno dei due ragazzi vuole questo matrimonio, imposto dalle famiglie. Lei infine va ad abitare nella nuova casa dall’altra parte del confine. Tra un passaggio e l’altro si innamora della guardia di vedetta al passaggio tra i due territori. La protagonista, figura vitale e ribelle, non si rassegna al suo destino, ma ritorna nel suo paese riattraversando il filo spinato e il campo minato, con un epilogo fantastico che consegna all’indefinito ogni interpretazione. Una storia di confine, di amore e libertà negata, lieve e fragile come l’aquilone che si libra in volo scavalcando reticolati e posti di blocco, oltre la guerra che distrugge tutto, un film di pura poesia.
ORE 22,30 RANA’S WEDDING – Hany Abu Assad – Palestina 2002 – 90’- v.o.sott.ing
Rana è una 17enne musulmana che vive col ricco padre a Gerusalemme Est. Il padre vuole che si sposi, e le dà una lista di buoni partiti, incluso un avvocato, un ingegnere e un dottore, ma se non sceglierà uno di questi entro le 16,00 del giorno dopo, ora della partenza del suo aereo, dovrà seguire il padre in Egitto. Rana è giovane, indipendente e testarda: si ripromette di trovare il suo fidanzato Khalil (un regista teatrale) prima dell’ultimatum, e sposarlo. Da qui inizia la sua corsa ad ostacoli contro il tempo, tra soldati israeliani nelle strade, funerali di martiri, ckeckpoints, telecamere di sorveglianza e difficoltà burocratiche per ottenere le carte per il matrimonio. L’amore come unica speranza e antidoto contro paura, rabbia, morte e distruzione.


Atom Feed

RICERCA: