11/27 Ven InfoSHOCK

2009/11/16 alle 15:09

Incontro con Emilio Quadrelli Ore 21:00

I modelli disciplinari, le forme del controllo e le pratiche militari che,
a partire dal carcere, si sono adeguate alle trasformazioni sociali ed
economiche dell’ultimo ventennio. La progressiva espansione all’intera
società del modello disciplinare sperimentato all’interno del
pianeta-carcere. Un modello che oggi, lungi dall’essere meramente
repressivo, si rivela produttivo e appetibile per i dispositivi di
“governo della società” nonché estendibile a tutte le forme di vita e
di lavoro. Nel quale la “questione immigrazione”, con tutte le
retoriche e le procedure che intorno a lei si sono delineate, si innesta
come estensione per governare una parte non secondaria dei nostri mondi
sociali. E se i lager per migranti, nel momento in cui sono stati
istituiti, potevano essere considerati un abominio giuridico , oggi
possono
essere giudicati come la migliore esemplificazione concreta dello “stato
d’eccezione”. In questa prospettiva le resistenze messe in atto
all’interno dei Cpt sono in grado di raccontare qualcosa di sostanziale
sugli scenari del conflitto con cui ogni giorno, magari inconsapevolmente,
ci troviamo a convivere. Le forme di controllo e di repressione in cui
siamo quotidianamente immersi, insieme alla continua erosione degli spazi
di libertà individuale che la “società in guerra” ha imposto, sono
lì a testimoniare l’aspetto normativo che il reiterato esercizio dello
“stato d’eccezione” obiettivamente si porta appresso.

Eppure, come ricorda Foucault, ogni potere non può che generare lotte e
resistenze.

É proprio all’interno di questo quadro che prendono vita le nascenti
resistenze al modello di società dominante e al ruolo politico che il
carcere torna ad assumere. Fra le quali hanno parte centrale le lotte che i migranti hanno messo in moto autonomamente attraverso l’esperienza della
detenzione nei CPT (ora CIE).

Ne parliamo con Emilio Quadrelli
autore di:

Gabbie metropolitane
modelli disciplinari e strategie di resistenza
ed
Evasioni e rivolte
Migranti cpt resistenze


Atom Feed

RICERCA: