KETAMINA

2010/06/21 alle 11:55

INFO SOSTANZE STUPEFACENTI

KETAMINA

Che cos’è?
La ketamina è un anestetico usato negli interventi chirurgici su umani e animali, ma a dosi inferiori da quelle mediche viene usata per scopi ricreativi e psichedelici. La ketamina si trova nel mercato illegale sia in polvere da sniffare sia in liquido da iniettare, ingoiare o, più prudentemente, trasformare in polvere da sniffare. L’iniezione intramuscolo di ketamina e l’ingestione aumentano i rischi d’uso di questa sostanza. Le informazioni che seguono e l’indicazione dei dosaggi riguardano perciò l’assunzione nasale di ketamina, mentre le altre sono vivamente sconsigliate.

Effetti e dosaggi
La ketamina sniffata impiega circa 10/15 minuti a salire e l’effetto dura per circa un’ora, anche di più se prima hai assunto MDMA, LSD, speed o altro. La “K” ha un effetto dissociativo, introspettivo e allucinogeno – insomma, ti aliena dalla situazione in cui ti trovi. Gli effetti variano molto in funzione del dosaggio e della tolleranza sviluppata dal proprio organismo. Per evitare pericolosi collassi alla prima esperienza non andare mai oltre una riga lunga 1 centimetro e larga 1 millimetro, mentre un uso continuo causa un aumento dei dosaggi e dei rischi connessi. Problemi di equilibrio e insensibilità al dolore si verificano già a dosaggi bassi, mentre a dosaggi alti la “K” produce una potente esperienza psichedelica con una pressoché totale dissociazione della mente dal corpo, in questi casi devi trovarti un posto confortevole e caldo perché potresti avere difficoltà a muoverti e soffrire particolarmente il freddo.

I rischi
Depressione respiratoria: è un’eventualità legata soprattutto a forti dosaggi, non dimenticare che un’overdose di ketamina può essere fatale; Crisi di panico: ad alti dosaggi e in circostanze ambientali sfavorevoli si possono verificare crisi di panico di fronte ai potenti effetti dissociativi della sostanza, un’esperienza traumatica che può provocare problemi psicologici anche dopo la discesa degli effetti; evitare assolutamente il mix con Lsd: la dissociazione mentale che ne risulta è ingestibile.
Incidenti: la mancanza di equilibrio e l’effetto anestetico possono far sottovalutare contusioni o ferite, chiedi ad un amico che ti tenga d’occhio finché non svanisce l’effetto; Alterazione del battito cardiaco: si può verificare sia accelerazione sia rallentamento, e per chi soffre già di qualche problema cardiaco il rischio è particolarmente alto (in casi estremi ha condotto all’arresto del battito e alla morte); Danni a lungo termine: col tempo si sviluppa tolleranza alla keta, vale a dire che assunzioni ripetute nel tempo ne riducono molto gli effetti, a lungo termine si rischiano seri danni cerebrali e temporanee paralisi e/o insensibilità agli arti.

Precauzioni
1. Cerca di assumere la ketamina in compagnia di persone di cui hai fiducia e in un contesto dove non sia richiesta prontezza di riflessi o anche solo coordinazione motoria (per esempio evita assolutamente di muoverti nel traffico, accendere un fuoco, usare un coltello, fare il bagno al mare, fiume o in un vasca da bagno (per evitare di annegare), ecc…
2. Tieni presente che potresti non sentire più il dolore
3. Stai attento ai dosaggi, una dose troppo forte o due sniffi troppo ravvicinati nel tempo possono provocare un’overdose in particolare la prima volta stai basso col dosaggio, non superare la metà di quello di qualcuno che è abituato a prenderla
4. Attento ai mix: la K è molto pericolosa se mescolata con alcool, barbiturici, eroina o altre sostanze che deprimono il sistema respiratorio (si rischia la morte per overdose); evitare il mix con Lsd: la dissociazione che ne risulta è ingestibile
5. La K in combinazione con il norvir o ritonavir,(farmaci per curare l’Hiv) può portare ad un epatite chimica e cioè a un’infiammazione sgradevole del fegato che comporta l’ittero. Alcuni specialisti in Hiv ne hanno riscontrato alcuni casi. Il problema si risolve di solito in poche settimane, ma qualsiasi sostanza che provoca un danno al fegato può essere un problema grave per le persone con Hiv
6. E’ consigliabile essere a stomaco vuoto quando si assume la K e non mangiare per qualche ora dopo che ti è scesa, perché uno dei possibili effetti collaterali è la nausea e il vomito
7. Per sniffare la ketamina usa la tua cannuccia, l’uso condiviso della stessa banconota può trasmettere malattie tra cui l’epatite.

La legge
Chiunque coltiva, produce, fabbrica, raffina, vende, offre, cede, distribuisce, commercia, trasporta, procura ad altri, invia, passa o spedisce in transito, consegna per qualunque scopo sostanze stupefacenti o sostanze psicotrope che risultino in quantità superiore a quella prevista dalla tabella (900 mg), è punito con la reclusione da 6 a 20 anni e con la multa da 26.000 a 260.000. per le dosi inferiori sono previste le seguenti sanzioni amministrative: sospensione della patente e del passaporto, del porto d’armi e di altri documenti per un periodo da 1 mese a 1 anno. In alternativa viene proposto un programma terapeutico socio-riabilitativo presso il Sert di residenza.


calendario

03 Aug, 22:42 - EMERGENZA GAZA

Atom Feed

RICERCA: