» venerdì, 02/12/2022

La Bolognina e’ antifascista

Vogliamo ringraziare tutte e tutti coloro che ieri sera si sono uniti a noi per dare una risposta forte alla provocazione di Forza Nuova.

Centinaia di persone hanno riempito Piazza dell’Unità, intonando canti partigiani, srotolando striscioni, affermando che quel luogo simbolo della Resistenza partigiana, così come della Bolognina migrante e multietnica di oggi, non può essere concesso a realtà politiche il cui unico scopo è fomentare il razzismo e creare divisioni tra gli abitanti del quartiere. Partendo dalla piazza, il corteo ha messo in pratica l’ennesimo assedio sonoro ai forzanovisti, che come sempre erano in dieci, circondati e protetti dalla polizia, ma costretti a stare fermi per ore, mentre un corteo gioioso e determinato urlava a gran voce che non avrebbe consentito la loro presenza né in questo né in altri luoghi della nostra città. In precedenza due attivisti del partito neonazista che si erano avvicinati alla piazza sono stati allontanati con decisione.

Come Spazio Pubblico Autogestito XM24 riteniamo che la giornata di ieri sia stata un successo, perché ha dimostrato non solo quanto l’estrema destra non abbia spazio in Bolognina, ma anche quanto la pratica di contestarli possa essere comunicativa, popolare e includente. Insieme alle tante realtà del movimento antifascista che ieri hanno sfilato e protestato vivacemente contro Forza nuova c’erano anche tanti abitanti del quartiere, tutti lì a dimostrare che non intendono accettare la strumentalizzazione dei problemi che la Bolognina vive ogni giorno da parte di realtà politiche autoritarie e razziste .

Spiace però constatare come la questura di Bologna, pur negando Piazza dell’Unita’ ai fascisti, abbia comunque concesso uno spazio protetto (benché isolato) per fare il presidio. Questo è comunque inaccettabile, come lo è la continua esistenza di sedi fasciste in città, prima fra tutte la sede di Casapound nel quartiere Murri.

Va sottolineato che la strumentalizzazione operata da Forza Nuova in questo momento non e’ casuale. La campagna lanciata dai berlusconiani del PDL contro XM24 ha aperto lo spazio dentro il quale Forza Nuova ha provato a inserirsi, fallendo miseramente. Il tentativo delle destre è di dividere gli abitanti del quartiere, cercando di addossare tutti i suoi problemi ai/alle migranti, ai ragazzi e alle ragazze che girano in combriccole multietniche, al centro sociale presente da undici anni in quartiere.

Come la provocazione di FN è stata ieri rispedita sonoramente al mittente, anche quest’ultimo attacco dei uomini del cavaliere non andrà senza risposta: non ci faremo “delocalizzare”, per lasciare spazio alla speculazione e alla corruzione che il PDL conosce cosi’ bene. Continueremo a praticare i nostri interventi sociali, politici e culturali nel territorio, in rete con le tante realtà con cui collaboriamo da anni.

Continueremo a praticare e promuovere il conflitto e il protagonismo sociale, l’autorganizzazione e la solidarietà, uniche reali risposte ai problemi della Bolognina.

Contro la strumentalizzazione della Bolognina da parte di berlusconiani e neofascisti, per un quartiere dove regnino sempre la libertà, l’uguaglianza e la giustizia sociale.

La Bolognina e’ antifascista!

Spazio Pubblico Autogestito XM24

Check Also

Oggi non c’è sole intorno a me… Ciao Sasà!

“Mi ricordo quei baffi d’argento, che li porta soltanto Sasà, se ci penso divento contento, …