OLTRE LA PARTECIPAZIONE C’E’ L’AUTOGESTIONE

2005/06/04 alle 01:37

OLTRE LA PARTECIPAZIONE C’E’ L’AUTOGESTIONE



Cofferati farcisce la sua campagna elettorale con la parola PARTECIPAZIONE, promettendo una democrazia vicina al cittadino, come se si trattasse di un giochino interattivo da selezionare con un click del mouse o dalla tastiera del telecomando.
ALLA POLITICA PARTECIPATIVA DI COFFERATI NON CI ABBIAMO MAI CREDUTO!
Ad un anno dalla nomina la sua politica si e’ dimostrata tutt’altro che partecipata.
Se con la farsa di una partecipazione mai avvenuta, credeva di indurre delle speranze pacificatrici, rispondiamo che cio’ che c’interessa e’ altro, che va ben oltre il partecipare ma tratta il fare, l’esistere, il progettare una socialita’ diversa.

C’interessa autogestire e riappropriarci di quello che ci spetta, dei diritti negati tanto dalle amministrazioni di destra quanto quelle di una sinistra reazionaria e liberticida.
Con un ragionamento matematico si potrebbe dire che se estendiamo la PARTECIPAZIONE all’infinito, otterremo nient’altro che l’AUTOGESTIONE.
Se Cofferati come primo obbiettivo si pone quello di reprimere ed isolare chi fa della politica sociale un’istanza dal basso, rispondiamo che i Movimenti sono la linfa di Bologna e non il suo veleno.

Xm24




giugno 2005 in occasione del presidio “CoffyBreack”
Foto


calendario

31 Jul, 19:00 - Cena benefit per Gaza

Atom Feed

RICERCA: