Comunicato Habit_azione

2006/07/22 alle 18:50

L’incertezza di una vita da precari

La casa è una conquista antropologica dell’uomo, è una delle tante battaglie intraprese per sopravvivere ad una natura instabile e capricciosa.
L’uomo, però, nel corso della storia, non ha lottato unicamente contro la volontà estranea della natura.

La realtà quotidiana che ci troviamo ad affrontare è precaria sotto ogni punto di vista.
La proprietà privata è la soluzione che il sistema capitalista impone oggi, ma la realtà dei fatti è un’altra.

La battaglia è sul diritto ad abitare le case vuote, sfitte da chissà quanto tempo, mentre gente bisognosa vive di stenti e le strutture competenti non se ne occupano.
non può essere un reato cercare di vivere dignitosamente la prorpia vita
non portiamo via nulla a nessuno, cerchiamo di evitare gli sprechi sociali.
Ogni generazione deve agire sulla quotidianità che vive per portare avanti le battaglie sulle tematiche sociali e sui diritti che non ci garantisce più nessuno.

Uscire da un atteggiamento passivo imposto da un educazione fatta di repressione trasformare l’accettazione in azione.niente è per sempre . agire nel presente il nostro spazio.si può cambiare .combattere la sensazione d’impotenza dataci dai mediainunsurplus d’informazioni , per spaventare, per inibire la consapevolezza di poter reagire a questo sistema
insicuri in un mondo governato da regole stbilite per lo più da lobby di potenti ..dissidenti poco convenienti al sistema. generazioni senza un futuro programmabile,ma non per scelta , sottraiamoci alla logica del profitto applicata ai bisogni primari
Situazione europea
...come già avviene da decenni in quasi tutti i paesi europei :Germania, Olanda , Inghilterra, Svizzera ,ecc..

diritto universale alla casa
diritto di scrivere la nostra storia

velocizzare le pratiche di assegnazione

contro la speculazione edilizia , no allo spreco…

HABIT_AZIONE


Atom Feed

RICERCA: