02/24 sab <br>serata hardcore/punk<br>autofinanziamento IPO COMUNICATION<BR>

2007/01/10 alle 11:54


SERATA DI SOSTEGNO PER IL PROGETTO IPO COMUNICATION

L’xm24 rivendica e propone la possibilità di fare cooperazione internazionale dal basso. Stiamo sviluppando sul territorio colombiano progetti di comunicazione
indipendente in stretto e rispettoso rapporto con le comunità locali in
resistenza con l’obiettivo di facilitare la nascita di strutture autonome di comunicazione.
Per chi volesse partire come volontario per aiutare concretamente questi progetti, o svilupparne di propri, stiamo organizzando corsi di formazione per questa primavera che si terranno a Bologna e a Barcellona.

Per info: ipoitalia@anche.no
www.peaceobservatory.org

La serata inizia alle 20 con una cena vegan nel corso della quale verrano presentati alcuni documentari realizzati in Colombia all’interno del progetto Ipo Comunicacion.
Ci sarà quindi una presentazione del progetto Ipo e dei progetti di comunicazione indipendente nel territorio colombiano.
Si discutera’ di cooperazione internazionale dal basso e della possibilita’ dei centri sociali di poter intervenire in questo settore che sembra monopolizzato dalle grandi imprese non governative.
Avremmo modo anche di ascoltare e dialogare con i volontari di Ipo a Bogota’ attraverso un collegamento audio in diretta.
Dopo di che cominceranno i concerti e a seguire i dj set
—————————————————————————————————————
i concerti:
SUSHI BAR (punk old school, bologna)
DECAYING BLOSSOM (decadent core, bologna)
LINTERNO (hard core, bologna)
STAKE OFF THE WITCH (noise-punk, piacenza)

DECAYING BLOSSOM
I Decaying Blossom nascono nell’ estate del 2003 da un idea di Dario che voleva formare un gruppo punk hardcore melodico.La prima formazione della band,che all’ apoca si chiamava “Punkake”,vedeva Dario alla voce,Peter alla chitarra,Stanga al basso e un batterista sempre diverso alla settimana.Vengono iniziti a scrivere subito dei pezzi e in seguito Cesko entra a far parte della band come batterista fisso.La band continua a scrivere pezzi e suonarli.Verso metà estate Stanga incontra Met,che aveva conosciuto diversi mesi prima, e gli parla del progetto “Punkake” e del bisogno di un secondo chitarrista..Guardacaso Met è proprio un chitarrista e viene arruolato nel gruppo.Ora che il gruppo era al completo si iniziava a provare idee nuove e cercare di essere una band il più originale possibile,proprio per questo a Met viene l’idea di aggiungere un secondo cantante in modo da alternare parti cantate tra un voce più melodica e una più cattiva.Dopo qualche giorno di ricerca Met presenta Nico al gruppo e dopo avere fatto delle prove con lui viene ufficialmente nominato come membro del gruppo.Ora il gruppo era definitivamente al completo i primi pezzi vengono ultimati e si iniziano a organizzare concerti.Dopo pochi mesi viene cambiato il nome alla band e dopo una serie d’idee si decide per il nome “Mental Strikebound”.Nei primi mesi del 2004 viene pubblicato “Abroad in my home”il primo demo della band,contenente 5 pezzi più una traccia nascosta che suscita interesse all’Akom production .Inizia anche una serie di concerti per fare conoscere il gruppo alla gente.Nell’estate del 2004 i Mental Strikebound suonano come gruppo spalla ai The Valentines,gruppo punk rock molto affermato sia in Italia che all’ estero.Continuano incessantemente la scrittura di brani nuovi che si allontanano sempre di più dall’ idea di “gruppo punk hardcore melodio” e suonano sempre più aggressivi e hardcore old school.Verso la fine dell’anno Dario decide di abbandonare il progetto per via del cambiamento di genere e diventa il cantante del gruppo Ska chiamato “Skafisti”.Inizia un periodo di riarrangiamento dei pezzi sia musicale sia vocale essendo rimasto solo Nico,ma dopo pochissimo tempo si decide di inserire come seconda voce quella di Peter che riesce a imparare le parti di Dario,a cantarle e a suonare con la chitarra. Di nuovo ripartono i concerti con la nuova formazione e si decide di incidere un nuovo cd.Per questo dopo un concerto verso la fine di giugno con le Braghe corte il gruppo si prende una lunga pausa per finire di ultimare i pezzi che finiranno nel nuovo cd.Durante le registrazioni il gruppo si rende conto che Il nome Mental Stikebound non è più rappresentativo per via sia del cambio di formazione sia per il cambio di genere e adesso il nome definitivo è DECAYING BLOSSOM e il cd viene ultimato con l’intenzione di mandarlo ad etichette per distribuirlo e fare conoscere la musica dei D.B. a sempre un maggior numer di persone

LINTERO

I Linterno sono nati alla fine 2004 da una costola dei Pushing up the daisies (matteo, lanzo, dario). Dopo aver registrato il primo demo “PUSHING UP THE DAISIES” nel luglio 2004 con matteo lanzo dario e giorgio al basso, e il secondo demo “ROAD TO FAILURE” in ottobre 2005 con matteo, lanzo, dario, damien al basso e patrick alla chitarra, hanno deciso dopo varie vicissitudini, di continuare con una nuova formazione. Dario è passato dalla batteria alla chitarra, si è aggiunto lorenzo al basso ed è arrivato vincenzo alla batteria. Lanzo e matteo hanno mantenuto il loro ruolo originale, per fortuna!!

ENG:
Linterno was born in 2004. The original line-up was composed of Matteo, Dario and Lanzo from “Pushing up the daisies” and Giorgio. After the recording sessions for the first EP “Pushing up the daisies” in july 2004 and the second EP “Road to Failure” in October 2005 with Damien in place of Giorgio and Patrck as rithmic guitar, they decided, due to a lot of vicissitudes to go on with a brand new line-up: Dario left the drums to grasp the six strings, Lorenzo joined the band on the bass and the drums have been settled by vincenzo. Lanzo and Matteo keep playing in their original role, luckily.

STAKE OFF THE WITCH

Il gruppo nasce nel Settembre 2002 da un’idea di Stefania e Caterina (rispettivamente voce-chitarra e basso), reduci dallo scioglimento delle “Looting Lassies”, una band femminile di ispirazione Hole. A loro si uniscono Vincenzo alla batteria e voce (ex “Shape Pongo”) e Christian (chitarrista degli “Shiver”), il quale abbandona la band dopo circa un anno, lasciando il suo posto a Marco (ex “Zwell”). Con questa line up gli Stake-off the Witch acquistano una buona stabilità, al punto che, tra una data e l’altra, nella primavera 2004 entrano in studio (Elfo Studio di Tavernago) per registrare il primo disco “Stake-off the Witch”, un album piuttosto acerbo ed eterogeneo che riassume in sè gli influssi del rock, del grunge e talvolta addirittura del metal, cantato con l’abbinamento delle voci maschile e femminile che si intrecciano come in un dialogo. Nel settembre 2004, esattamente a due anni di distanza dalla nascita della band, i ragazzi se ne vanno. Dopo i primi attimi di panico e sconforto, la voglia di suonare si fa sentire ancor più forte e le due superstiti danno inizio a un lungo periodo di prove di chitarristi e batteristi senza mai riuscire però a trovare il giusto feeling. Finalmente, alla fine del Febbraio 2005 avviene l’incontro con Fabio (ex batterista di “PassoKolRosso” e “The Willet”) con il quale si crea da subito un’ottima affinità che lo induce ad entrare in ianta stabile nella band, mettendo fine al lungo periodo di stasi. Nei mesi successivi si inserisce alla chitarra anche Luca (già bassista dei “Padma”), amico storico di Stefania e Caterina, che riporta al completo la formazione originale. Con questa line up, stabilizzatasi in modo definitivo intorno al Maggio 2005, gli Stake-off the Witch registrano un demo di tre pezzi, molto diverso dal lavoro precedente e più affine alla nuova personalità in via di sviluppo della band, più vicina all’hard rock e allo stoner. Il 2005 trascorre tra concerti e messa a punto di pezzi nuovi che vengono registrati tra Ottobre e Novembre 2006 al Mofo Project Studio in un disco composto da 6 brani inediti e 2 remixati dal demo precedente. Il nuovo album, dal titolo “Flamingoing” (termine creato dalle ragazze che significa “camminando come un fenicottero”!), risuona degli echi di Kyuss, Unida, Dozer e affini, con chitarre potenti e suoni pastosi accompagnati dalla voce a volte melodica e sensuale, a volte aggressiva, di Stefania.

ENGLISH VERSION:

The band is born in September 2002 from an idea of Stefania and Caterina (respectively voice-guitar and bass), survivors of the dissolution of “Looting Lassies”, a female band inspired by “The Hole”. Vincenzo (ex “Shape Pongo”) join with them as drummer and the same does Christian (“Shiver”’s guitarist), who abandons the group after more or less a year, leaving his place to Marco (ex “Zwell”). With this line up Stake-off the Witch obtains a good stability, so that, after many gigs, in spring 2004, they start recording at Elfo Studio of Tavernago the first album “Stake-off the Witch”, a very green and heterogeneous album, that resumes the influences of rock, grunge and sometimes also of metal, sung with the coupling of male and female voices, interlacing as in a dialogue. In September 2004, exactly two years after the birth, the guys leave the band. After the first moment of panic and depression however, the deep love for music get stronger and stronger and the two girls start a long period of trials of guitarists and drummers without finding the right feeling yet. Finally, at the end of February 2005 they meet Fabio (ex “PassoKolRosso” and “The Willet” drummer) and the affinity is immediately so good that he starts playing with them regularly, putting an end to this standstill period. In the following months Luca, an old friend of the girls, takes part in the band as guitarist, and completes the original band’s formation. With this line up, definitely stable near May 2005, Stake-off the Witch records a three-songs demo, really different from the first and much more similar to the new band’s personality, quite close to hard rock and stoner rock. 2005 is a year dedicated to gigs and new songs writing, recorded within October and November 2006 at Mofo Project Studio in an album composed by six new songs and two remixed from the old demo. This new album, titled “Flamingoing” (a word created by the guys and meaning “walking like a flamingo”!) sounds like Kyuss, Unida, Dozer and similar, and it’s played with powerful guitars and mellow sounds, sweetened by Stefania’s voice that is sometimes melodic and sensual and sometimes aggressive.


Atom Feed

RICERCA: