22 aprile 2007: GIORNATA DEI MIGRANTI Piazza Unità

2007/04/22 alle 22:57

GIORNATA PER I DIRITTI E LA LIBERTA’ DEI MIGRANTI

22 aprile 2007
Piazza dell’Unita’ – Quartiere Bolognina
dalle ore 15 alle 22
Festa con musica, danze,
cibi e bevande tradizionali,
immagini e video

Dopo la manifestazione del 24 febbraio scorso, noi migranti abbiamo un’altra occasione per mostrare che siamo in tanti in questa città a vivere, lavorare, studiare, lottare insieme per i nostri diritti. Una occasione in cui porteremo musica e danze, video, spettacoli e sapori, per raccontare a Bologna le nostre esperienze. Sarà un momento di festa, un altro modo di essere protagonisti al quale tutti i migranti e le associazioni di Bologna e provincia potranno partecipare e contribuire!
PARTECIPATE IN TANTI, MIGRANTI E ITALIANI!


organizzato da COORDINAMENTO MIGRANTI BOLOGNA
per info coo.migra@yahoo.it
Nelle prossime settimane la proposta di legge sull’immigrazione dei ministri Amato-Ferrero arriverà in Parlamento, ma si tratta di una legge delega: se sarà approvata il governo avrà ancora un anno di tempo per modificare la legge Bossi-Fini; ancora una volta dobbiamo aspettare senza alcuna garanzia di reali miglioramenti nelle nostre condizioni di vita e di lavoro. Sappiamo infatti che soltanto abolendo qualsiasi forma di legame tra permesso di soggiorno e contratto di lavoro, e chiudendo tutti i centri di detenzione amministrativa, le cose cambieranno veramente: lo abbiamo detto in centinaia nella manifestazione del 24 febbraio. Non smetteremo di farci sentire e continueremo ad alzare la voce per la libertà dei migranti, per questo rivendichiamo:

    *la fine immediata della rapina delle Poste

    *la disponibilità dei contributi quando lasciamo questo paese e il recupero dei contributi di chi é stato espulso in questi anni

    *l’abolizione del legame tra permesso di soggiorno e contratto di lavoro

    *una regolarizzazione permanente slegata dal lavoro e dal salario

    *la fine del regime delle quote e il rilascio di tutti i permessi legati ai flussi

    *il decentramento delle competenze ai comuni

    *la reale chiusura di tutti i CPT e la fine di ogni altra possibile forma di detenzione amministrativa


Atom Feed

RICERCA: