11/16 ven FAMIGLIA BRESCI

2007/11/04 alle 12:01

LA FAMIGLIA BRESCI ALLA CONQUISTA DELLO


CASA BRESCI:
un progetto di autorecupero interrotto

La Famiglia Bresci che da circa un anno occupava la casa di manovra sul Navile in via del Sostegno al numero 84 aveva iniziato una nuova fase dei lavori per l’autorecupero e la messa in sicurezza dello stabile è stata sgomberata la mattina di mercoledì 24 ottobre ’07.
Dopo aver rinforzato e coperto il tetto, ci si stava concentrando sulla pulizia del giardino, del canale e della fossa biologica.
Con il contributo di idraulici muratori e la forza di volontà degli occupanti si è scavata una fossa di un metro e mezzo di profondità dove inserire una vasca imoff per lo scarico delle acque scure.
Tutto questo finalizzato alla costruzione di un nuovo bagno, sicuramente più igienico, funzionante e funzionale di quello attualmente in uso e un nuovo sistema di tubature e di scarico
Seguendo i consigli dell’ingegnere e dell’architetto che seguono il progetto fin dalla sua nascita, vedi perizia, i lavori si sarebbero spostati poi all’interno dello stabile dove gli inquilini avrebbero dovuto far fronte alla miriade di crepe e buchi che si sono formate con il passare del tempo e la noncuranza del Demanio, che aveva lasciato la casa con un buco di tre metri per tre nel tetto, con il conseguente pericolo di crollo sulla ben nota passeggiata del lungo Navile.

Le persone che si erano prese cura dello stabile sono ora senza una casa e senza un luogo dove poter portare avanti il progetto culturale e di autorecupero intrapreso.
La casa sul Navile rimane abbandonata e con un cantiere aperto in giardino.

FAMIGLIA BRESCI ALLA CONQUISTA DELLO SPAZIO

Di tutti i lavori fatti esiste un’estesa documentazione fotografica sul sito Famigliabresci

PROIEZIONI VIDEOL’OGGETTO DEL DESIDERIO
PRESENTAZIONI FOTOGRAFICHE LAVORI CASA BRESCI
CENA DIBATTITO SULLA QUESTIONE ABITATIVA
MUSICA ELETRONICA


Atom Feed

RICERCA: