» mercoledì, 28/09/2022

Eventi

Giu
28
Dom
Pratiche dell’accoglienza – Autogestione, condivisione, informazione contro il business di Stato
Giu 28@17:00–23:45
Pratiche dell'accoglienza – Autogestione, condivisione, informazione contro il business di Stato @ Piazza san Francesco | Bologna | Italia

Dopo alcuni anni di silenzio rinasce a Bologna una rete di scuole di italiano con migranti (Resim). Costituitasi recentemente per iniziativa della Scuola Italiano Migranti di XM24 e della Scuola d’italiano Aprimondo, la rete si propone di creare legami e occasioni di riflessione condivise tra le persone che attraversano i mondi, diversi e particolari, delle scuole di italiano. Dal suo complesso punto di osservazione, Resim, considerando il contesto della didattica e quello più ampio della società, affronta le questioni politiche che riguardano il rapporto con i migranti e prende posizione su una scala di problemi di varia proporzione, dal locale al nazionale.

Insieme allo Sportello medico-legale di XM24, Resim propone, per domenica 28 giugno in piazza san Francesco, un momento pubblico di condivisione di esperienze, di dialogo e scambio sui temi della migrazione e dell’accoglienza, come gesto di opposizione alla mistificazione giornalistica e al razzismo di Stato che occupano monoliticamente lo spazio mediatico.
La piazza ospiterà, a partire dalle 17, attività che uniscono pratiche di socialità orizzontale e partecipata al desiderio di offrire informazioni non viziate da ideologie di potere e interessi speculativi. Il corollario in forma illustrata sarà l’esposizione delle tavole di Pietro Scarnera e Mattia Moro, di Graphic News (http://graphic-news.com/), mentre a seguire, dalle 19, si svolgerà un dibattito in cui Luigi Monti, direttore della rivista “Gli Asini”, Giorgio Simbola (Coalizione Internazionale Sans-papiers, Migranti, Rifugiati e Richiedenti asilo) e le scuole di italiano condivideranno il proprio bagaglio di storie e vissuti in rapporto all’attuale macchina dell’accoglienza, un dispositivo coercitivo che relega il richiedente asilo nella condizione di assistito e lo priva della libertà di autodeterminarsi. Le esperienze delle occupazioni, dell’autogestione e del confronto all’interno delle scuole rappresentano un esempio rilevante per provare a pensare un altro sistema di accoglienza. Al termine del dibattito, la cena costituirà la conclusione conviviale della giornata.

Qui sotto il programma in sintesi:

h. 17: esposizione delle tavole di Pietro Scarnera e Mattia Moro, di GraphicNews (http://graphic-news.com/). Attività e giochi sul tema dell’accoglienza

h. 19: la rete delle scuole di italiano con migranti (Resim) e lo sportello medico-legale di XM24 incontrano Luigi Monti (direttore della rivista romana “Gli Asini”) e Giorgio Simbola (Coalizione Internazionale Sans-papiers, Migranti, Rifugiati e Richiedenti asilo).

h. 21: Cena

 

Resim – rete delle scuole d’italiano con migranti Bologna

Sportello medico legale di XM24

Giu
18
Sab
Festival dell’autogestione e delle autoproduzioni
Giu 18@14:00

18giugnoUSI-01

dalle 14 Laboratori

elettronica, serigrafia, ciclofficina, falegnameria, produzione di birra, autocostruzione di un forno

dalle 18 Dibattito

Il depotenziamento dei CCNL in favore dei contratti aziendali e individuali, la ricattabilità dovuta alle nuove leggi sui licenziamenti, l’iperesponsabilizzazione individuale unita all’intercambiabilità dei soggetti al lavoro puntano a farci sentire sempre più soli e indifesi. Vi sono dispositivi normativi che accomunano la nostra condizione, che disciplinano l’esperienza del ricercatore assegnista, dell’operaio di cooperativa, dell’educatore e via dicendo. Che crescono e si amplificano nei luoghi di lavoro, nei rapporti tra responsabili e subalterni, che vanno attaccati quindi partendo dal luogo di lavoro e al di fuori, perché il subirne gli effetti ci accomuna. Da qui nasce l’idea di una camera del lavoro autogestita. Di un luogo di incontro, di scambio, di riflessione che parta dalla narrazione delle singole esperienze individuali perché queste possano trovare terreno comune per iniziare una lotta collettiva contro il sistema di sfruttamento.

dalle 22 Concerti

Fratelli Grimm (Modena)

Sonido mano de dios (Bologna)

Dj Colbao (Modena)

Presentazione

L’USI nasce nel 1912, eppure è un continuo esperimento. Si trasforma e si evolve a seconda di chi vi partecipa e dei tempi che corrono. Il perché di ciò è nella sua stessa natura, ovvero nell’essere un sindacato autogestionario, ovvero che vede nell’autogestione dei luoghi di lavoro da parte dei lavoratori/trici un mezzo concreto per ottenere ciò di cui si ha bisogno, mantenendo fermi principi di uguaglianza, solidarietà e libertà.

Allo stesso tempo, l’autogestione in senso lato, quella degli spazi sociali e delle autoproduzioni (musicali, artigianali, alimentari…) è fortemente sindacale, in quanto ci permette non solo di resistere alle armi dei padroni (precariato, taglio degli stipendi, distruzione del welfare…) che ogni giorno ci colpiscono con più violenza, ma, in generale, di sperimentare nuovi modi di soddisfare i bisogni che proviamo, riconoscendo quegli slogan di “austerità”, “scarsità” e “sacrifici” per quello che sono, ovvero inganni per gli oppressi da parte degli oppressori.

L’azione di lotta, l’azione diretta, la protesta e la vertenza, non sono alternative rispetto al costruire alternative che mostrino come i rapporti fra le persone possano essere costruiti fuori e contro il cannibalismo sociale del neoliberismo, passando attraverso l’orizzontalità, la reale democrazia diretta e la solidarietà; sono, entrambi i metodi, le gambe di ogni movimento che voglia essere incisivo nella realtà di oggi e capace di proporne una nuova per il domani.

Proprio per questo, vi invitiamo alla Festa dell’Unione Sindacale Italiana, e non come “clienti” o “spettatori”, ma come protagonisti, partecipando ai laboratori di autoproduzioni, portando le vostre esperienze e le vostre idee, perché questo è l’anarcosindacalismo: un percorso collettivo che va avanti quando nessuno resta indietro.

Mag
12
Ven
Ole’ Festival
Mag 12@17:00–Mag 13@2:00

Olé Festival
Una tre giorni di auto produzioni, editoria indipendente, workshop, mostre, incontri e musica.

INCONTRI dalle 18 alle 22

– Presentazione palco: presentazione Ole festival (18.00), Xm, presentazione Mostre (18.30)
– Presentazione spazio Infoshock: presentazione LA RABBIA (20)

MOSTRE

Spazio Osteria:
Elena Guidolin, Elena Pagliani, Silvia Rocchi

Spazio Sim:
La Rabbia

BASMATI – proiezioni dalle 21 alle 22

WORKSHOP e laboratori dalle 17.00 alle 20.00
Sogni a Manovella & Lega il tarocco (stampa/legatoria)
Devisú (tetem non solo per bambini)

MUSICA Il pomeriggio dalle 15 alle 19
Cal (Hip Hop/Rap – Bologna)

Fabio Tallo (DjSet – Cagliari)

La sera dalle 22.00 alle 2.00

– Ill Germe (Hardcore Rap – Bologna)
https://illgerme.bandcamp.com/

Ozone (Death Rap – Gioia del Colle)
https://ozone666.bandcamp.com/album/ozone-electricology-ep-2016

Dj Elle P (Djset – Bologna)

BANCHETTI di editori e autoproduzioni (in collaborazione con Liber Extravagante):

Bébért Edizioni, Red Star Press, casa editrice libera e senza impegni…

L’elenco completo sul sito

Cosa è OLÉ FESTIVAL

Mag
14
Dom
Ole’ Festival
Mag 14@12:00–20:00


Olé Festival
Una tre giorni di auto produzioni, editoria indipendente, workshop, mostre, incontri e musica.

Dalle 12
MOSTRE:
mostre nel semi interrato (spazio Osteria): Elena Guidolin, Elena Pagliani, Silvia Rocchi
mostra Spazio Sim: La Rabbia

BANCHETTI: di editori e autoproduzioni (in collaborazione con Liber Extravagante):

Bébért Edizioni, Red Star Press, Casa editrice libera e senza impegni…
L’elenco completo sul sito

PRANZO BENEFIT spese legali Rete No Basi Né Qui Né Altrove https://nobasi.noblogs.org/

INCONTRI dalle 14.30 nello spazio Orto

– Presentazione In viaggio e in canto con Leopardi di Angelo Madalena h.14.30
– presentazione libro “Il genere tra neoliberismo e neofondamentalismo” (Ombrecorte, 2016) h.16.00

WORKSHOP e laboratori dalle 15.00 alle 19.00

Sogni a Manovella & Lega il tarocco (stampa/legatoria)
Devisú (totem)

MUSICA Il pomeriggio dalle 15 alle 19

The Jonny Clash (Blues/Rock n Roll – Bologna)
https://www.facebook.com/thejohnnyclashproject/

Fulvio (DjSet – Bologna)

Cosa è OLÉ FESTIVAL