antifa home page

Il Progetto

MAPPA GEOGRAFICA AGGRESSIONI FASCISTE

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
La violenza che ci sommerge: Noi sappiamo
- Mirko minacciato davanti alla gay street da 4 ragazzi armati: “Fr*** di mer**, ti tagliamo la gola”
- Ferrara, aggressione omofoba contro un gruppo di giovani Lgbt. "Mussolini vi brucerebbe tutti"
- Aggressione omofoba ad Anzio, 22enne preso a pugni mentre passeggia insieme al fidanzato
- Torino, 13enne picchiata per la borsa arcobaleno: “Mi urlavano cagna e lesbica schifosa”
- Palermo, due ragazzi gay aggrediti con lancio di bottiglie. Uno ha il naso fratturato
- Foggia, sparano da un fuoristrada in corsa contro un gruppo di migranti: ferito al volto un 30enne del Mali
- “Gravissima violenza a San Berillo: lavoratrici del sesso massacrate dalla polizia”
- Modena, "Torna nel tuo paese" aggredito a bastonate e colpi di machete
- Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
Apre nuovo spazio di Casapound, corteo di Firenze Antifascista
- La Sapienza, dopo le cariche occupata la facoltà di Scienze politiche
- Tensioni alla Sapienza per il convegno con FdI e Capezzone: scontri tra polizia e studenti
- Il nuovo movimento degli ex di Forza Nuova a un anno dall’assalto alla Cgil
- Bologna, femministe contro patrioti alla manifestazione "a difesa delle donne": insulti e tensioni
- Bologna Non Una Di Meno torna in piazza e dilaga: “Risale la marea!”
- Elezioni, contestatori al comizio di Giorgia Meloni a Trento: cantano “Bella ciao” e urlano “siamo tutti antifascisti”
- L’Anpi torna a chiedere lo scioglimento di Casapound alla vigilia dell’inaugurazione della nuove sede di Latina
- No alla manifestazione fascista di Casapound il 28 maggio prossimo. Lettera aperta al Prefetto di Roma
- Verona Parma: Paolo Berizzi ha presentato il suo libro Verona, la città laboratorio dell'estrema destra
- Bari Processo CasaPound, in sette chiedono "messa alla prova". Fuori il presidio antifascista
- Renoize 21 Focene per Renato 27/08 e 3-4-5/09

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
18.11.22 Quel filo che dall’Ordine di Hagal arriva a CasaPound
19.10.22 Giorgia Meloni firma la Carta di Madrid di Vox
7.10.22 GRUPPI NEONAZISTI USA
16.09.22 L’Europa nuovamente alle prese con l’avanzata dell’estrema destra
15.09.22 Ultradestra, la galassia nera torinese messa in crisi dall’ascesa di Meloni
10.09.22 Sette decenni di collaborazione nazista: Il piccolo sporco segreto dell'America in Ucraina
28.08.22 Inchiesta su M. 2/3
27.08.22 Antifa - Stati Uniti d'America
17.08.22 Inchiesta su M.
14.08.22 Casa scout sulle colline riminesi nella bufera, "è una colonia fascista". I gestori: "Affittiamo a tutti"
12.08.22 Ucraina. Casapound, Settore Destro e Azov: una lunga storia tra camerati che risale al 2015
4.08.22 La fabbrica della propaganda nera di Giorgia
4.08.22 La Gioventù di Meloni ai ritrovi neonazisti con ultras e pregiudicati
30.07.22 Profonda destra
25.06.22 Eterni fascisti e Russia eterna
27.05.22 Capaci, l’ex pg di Palermo Scarpinato: “In un documento ufficiale del 1992 si parla del coinvolgimento di Delle Chiaie nella strage”
24.05.22 Portogallo. Gli ucraini chiedono a Lisbona di bandire il Partito Comunista
24.05.22 Strage di Capaci, s’indaga di nuovo sulla pista nera e su Delle Chiaie
19.05.22 Nazismo da Esportazione - Come gli USA forniscono nazisti all'Ucraina
14.05.22 Gli orrori neonazisti in Ucraina e la guerra senza fine della Nato
21.04.22 La guerra in Ucraina e i “nazisti bravi” del battaglione Azov
14.03.22 La guerra in Ucraina divide i neofascisti d’Europa: l’allarme dell’intelligence
11.03.22 I ‘foreign fighters’ neofascisti che combattono in Ucraina
7.03.22 L’assedio di Mariupol e il battaglione Azov
27.01.22 Riflusso neonazista. La deriva dell'Est Europa: negare gli orrori del passato

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superati i due milioni di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | estrema destra USA | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 2.10.22
Bologna, femministe contro patrioti alla manifestazione "a difesa delle donne": insulti e tensioni
·
L'appuntamento ai Giardini Margherita è stato fissato dalla formazione "Evita Peron" promossa da Selene Ticchi, l'attivista che andò a Predappio con la maglietta "Auschwitzland"
01 Ottobre 2022

Una manifestazione per dire basta nello stesso tempo "agli stupri e all'immigrazione", e schierare "i patrioti a difesa delle nostre donne". L'ha organizzata oggi pomeriggio ai Giardini Margherita, il luogo del passeggio e dello svago del week-end, il movimento di estrema destra "Evita Peron" nato come costola femminile di Forza Nuova, poi confluita nel Movimento Rete dei Patrioti, animato in città da Selene Ticchi. L'attivista che si professa "al servizio di patria e famiglia", da sempre in campo contro il Ddl Zan, non è nuova all'organizzazione di manifestazioni di questo tipo. Il 1° maggio la si può trovare ad esempio in piazza, ma nell'organizzazione della manifestazione di estrema destra che fa da contraltare a quella dei sindacati, organizzata in piazza della Pace. In occasione di un pride, mandò anche al sindaco di Bologna in regalo un paio di scarpe col tacco, sempre per protestare contro il "predominio del gender".

Il gesto che la fece balzare agli onori delle cronache e la portò anche a frequentare le aule di tribunale, fu l'esibizione a Predappio durante una sfilata di nostalgici del ventennio della maglietta con la scritta "Auschwitzland", che metteva insieme il nome del campo di sterminio tristemente noto con la grafica dei parchi di divertimento della Disney. Un gesto che le è costato nel 2019 la condanna a 9 mila euro di multa da parte del tribunale di Forlì, in una sentenza poi impugnata dalla stessa Ticchi, con l'apertura di un processo molto movimentato, tra richieste di ricusazione del giudice e altri rinvii. Il processo alla fine a visto la prima udienza lo scorso 5 settembre, a 4 anni dai fatti contestati.

Adesso, dopo una serie di episodi di violenze e molestie alle donne che si sono verificati in città, il movimento Evita Peron non esita a mettere in relazione gli episodi con l'immigrazione e come manifestino usa la foto di una mano nera che stringe il viso di una donna bianca. Una provocazione in pieno stile "Movimento Nazionale, la Rete dei Patrioti", che di solito riunisce a Bologna poche decine di persone, in occasioni pubbliche però blidate dalla polizia, nel timore di scontri. Il tema della sicurezza è uno storico cavallo di battaglia della destra ad ogni campagna elettorale, per la prima volta però si organizza una manifestazione pubblica di questo genere, per mettere direttamente in correlazione immigrazione e stupri.

Durante la manifestazione ci sono stati alcuni momenti di tensione. Da una parte una dozzina di esponenti dell'ultradestra "in difesa delle donne e contro gli extracomunitari stupratori", dall'altra una cinquantina di ragazze delle associazioni femministe e dei collettive studenteschi schierati "contro i fascisti che usano strumentalmente la violenza sulle donne per far passare idee razziste". Il botta e risposta a distanza, a suon di slogan al megafono, ha visto gli estremisti di destra bollare il corteo come "fatto dalle solite galline starnazzanti della sinistra", e le femministe a rispondere per le rime a suon di: "Col vostro razzismo non ci avete fregato, ogni stupratore è un uomo e non un immigrato". Solo insulti, ma nessun contatto tra i due gruppi tenuti a distanza dalle forze dell'ordine.

https://bologna.repubblica.it/cronaca/2022/10/01/news/la_destra_chiama_a_raccolta_i_patrioti_a_difesa_delle_nostre_donne_manifestazione_al_grido_di_basta_stupri_basta_immig-368127660/

manifestazioni antifa
r_emiliaromagna


articolo precedente           articolo successivo