antifa home page

Il Progetto

MAPPA GEOGRAFICA AGGRESSIONI FASCISTE

AGGRESSIONI RAZZISTE - CRIMINI DELL'ODIO
Mirko minacciato davanti alla gay street da 4 ragazzi armati: “Fr*** di mer**, ti tagliamo la gola”
- Ferrara, aggressione omofoba contro un gruppo di giovani Lgbt. "Mussolini vi brucerebbe tutti"
- Aggressione omofoba ad Anzio, 22enne preso a pugni mentre passeggia insieme al fidanzato
- Torino, 13enne picchiata per la borsa arcobaleno: “Mi urlavano cagna e lesbica schifosa”
- Palermo, due ragazzi gay aggrediti con lancio di bottiglie. Uno ha il naso fratturato
- Foggia, sparano da un fuoristrada in corsa contro un gruppo di migranti: ferito al volto un 30enne del Mali
- “Gravissima violenza a San Berillo: lavoratrici del sesso massacrate dalla polizia”
- Modena, "Torna nel tuo paese" aggredito a bastonate e colpi di machete
- Aggressione omofoba a Pescara. Ragazzo gay assalito da un branco di sette persone
- Palermo, spedizione razzista contro bengalesi in un negozio etnico: 11 persone arrestate
- Potenza, aggredita in strada perché lesbica: «Le persone come te devono morire»
- Ballerino aggredito perché gay a Altopascio, braccio rotto all'amica che lo difende

manifestazioni MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE ANTIFASCISTE
L’Anpi torna a chiedere lo scioglimento di Casapound alla vigilia dell’inaugurazione della nuove sede di Latina
- No alla manifestazione fascista di Casapound il 28 maggio prossimo. Lettera aperta al Prefetto di Roma
- Verona Parma: Paolo Berizzi ha presentato il suo libro Verona, la città laboratorio dell'estrema destra
- Bari Processo CasaPound, in sette chiedono "messa alla prova". Fuori il presidio antifascista
- Renoize 21 Focene per Renato 27/08 e 3-4-5/09
- Desenzano, il no dello scrittore Francesco Permunian: "Non presento il mio libro dove manifesta Forza Nuova"
- "Milano è antifascista": il Comune estende l'obbligo di rispetto della Costituzione per chi prende in affitto gli spazi pubblici
- Genova, i pompieri si rifiutano di togliere uno striscione antifascista. Usb: “Non creava nessun pericolo, non è nostro compito”
- Vietata manifestazione estrema destra oggi pomeriggio. Raggi: “I fascisti a Roma non sfilano”
- Petizione dell'ANPI Veneto per le dimissioni di Elena Donazzan
- Roma, protesta Anpi: occupazione di Casapound a Ostia Associazioni antifasciste chiedono sgombero via delle Baleniere
- Presentato “Neofascismo in grigio”, ultimo libro di Claudio Vercelli

ARCHIVIO COMPLETO

ARCHIVIO REGIONI

documentazione Documenti e Approfondimenti
4.08.22 La fabbrica della propaganda nera di Giorgia
4.08.22 La Gioventù di Meloni ai ritrovi neonazisti con ultras e pregiudicati
30.07.22 Profonda destra
25.06.22 Eterni fascisti e Russia eterna
27.05.22 Capaci, l’ex pg di Palermo Scarpinato: “In un documento ufficiale del 1992 si parla del coinvolgimento di Delle Chiaie nella strage”
24.05.22 Portogallo. Gli ucraini chiedono a Lisbona di bandire il Partito Comunista
24.05.22 Strage di Capaci, s’indaga di nuovo sulla pista nera e su Delle Chiaie
19.05.22 Nazismo da Esportazione - Come gli USA forniscono nazisti all'Ucraina
14.05.22 Gli orrori neonazisti in Ucraina e la guerra senza fine della Nato
21.04.22 La guerra in Ucraina e i “nazisti bravi” del battaglione Azov
14.03.22 La guerra in Ucraina divide i neofascisti d’Europa: l’allarme dell’intelligence
11.03.22 I ‘foreign fighters’ neofascisti che combattono in Ucraina
7.03.22 L’assedio di Mariupol e il battaglione Azov
27.01.22 Riflusso neonazista. La deriva dell'Est Europa: negare gli orrori del passato
16.01.22 Le donne in nero: Evita sì, Giorgia no
15.12.21 Forza Nuova e No Vax, accuse di terrorismo a Fiore e Castellino
13.12.21 Neofascismi: l'Opa di CasaPound su Forza Nuova in agonia. La battaglia per l'egemonia nel mondo dell'ultradestra
21.11.21 Eminenze nere La santa alleanza tra clero, ultradestra cattolica e negazionisti del Covid
16.11.21 Forza Nuova, gli affari tra Fiore e il capo dell’organizzazione Pro-Vita
16.11.21 Come i neofascisti hanno infiltrato i no green pass
6.11.21 La rete dei nazisti italiani pronti a combattere
5.11.21 Ruotolo: "Desegretare subito il fascicolo del leader di Forza Nuova" Interrogazione del senatore ai ministri Lamorgese e Di Maio
27.10.21 Forza Nuova, il Parlamento rinuncia allo scioglimento per tutelare il governo
21.10.21 L’impero offshore del neofascista Delfo Zorzi gestito dall’avvocato svizzero di Licio Gelli
20.10.21 Forza Nuova, i milioni dei neofascisti all’estero tra società del giro di Fiore e di un ex Nar

La mappa geografica delle aggressioni fasciste:
superato il milione di accessi"

RICERCA PER PAROLE CHIAVE: Forza Nuova | Casa Pound | calcio | terrorismo | partigiani | libri | scuole | antisemitismo | storia | csa | skinheads | omofobia | stragismo | gruppi di estrema destra | la memoria delle vittime |


Informazione Antifascista 1923
Gennaio-Febbraio - a cura di Giacomo Matteotti ·


pubblicato il 29.12.06
Sondaggio nelle scuole di Milano: «Piazza Fontana, sono state le Br. O la mafia»
·

Da Il Corriere della Sera

Sezione: reati terrorismo – Pagina: 025
(13 dicembre, 2006) Corriere della Sera

Tra gli intervistati quasi la metà pensa che siano stati i terroristi rossi. Ieri l’ anniversario con Bertinotti: «Prosegua l’ impegno per la verità»

«Piazza Fontana, sono state le Br. O la mafia»

Sondaggio nelle scuole di Milano. Il 18% non sa della strage, nel 2000 era il 3%

MILANO – La memoria si sveglia di prima mattina. È l’ anniversario della strage di piazza Fontana e duemila studenti saltano le lezioni in nome «dell’ antifascismo e della democrazia». Il corteo si scioglie davanti alla due lapidi intitolate a Giuseppe Pinelli, il marmo anarchico e l’ istituzionale. E qui la liceale del Parini si sfoga: «A scuola non si parla mai della storia degli anni Settanta!». Sarà che i fiori coprono giusto la data: 15 dicembre 1969. Ma sarà solo questo? «I giovani sono disorientati», dice per numeri una ricerca dell’ Istituto Piepoli e della Fondazione Isec. Mille e passa interviste a studenti milanesi tra i 17 e i 19 anni per scoprire, ad esempio, che ci sarebbe «la mano delle Br o della mafia» dietro la bomba alla Banca dell’ Agricoltura, che la conoscenza delle stragi crolla dal 75 al 60 per cento in sei anni, che si dimezza la capacità di collocare nel tempo i fatti di piazza Fontana, piazza della Loggia, stazione di Bologna. Che, in sintesi, «la memoria degli studenti è sempre più vaga e sfuocata». Il 12 dicembre di Milano è una storia che torna da 37 anni. Così, anche ieri: cerimonia solenne alle 16.32, ora dello scoppio che fece diciassette vittime, e poi il corteo con le istituzioni, l’ associazione dei familiari delle vittime e i partigiani, da piazza della Scala a piazza Fontana. Il presidente della Camera, Fausto Bertinotti, ha accettato l’ invito dell’ Anpi ed è a Milano perché «molti punti oscuri sono rimasti nella storia del nostro Paese, ma non abbiamo dimenticato». Ma il passaggio più carico è dedicato alle «nuove generazioni». Dice: gli enti pubblici hanno «il dovere di aiutare i giovani». E lo dice «in primo luogo alla scuola, che deve divenire un territorio liberato dalla violenza, dalla stupidità, e dall’ oppressione». Messaggio ristretto e diretto anche alla televisione pubblica: «Alla Rai chiedo di aiutare i giovani a diventare cittadini sgombrando il terreno da una comunicazione degradante. Diventi, invece, luogo di inchiesta e verità». La verità dell’ ultima indagine è che «i giovani sono impreparati». Titolo della ricerca promossa dalla Provincia di Milano: «La memoria giovanile tra stragismo impunito e nuovo terrorismo internazionale». Risultato: più passa il tempo, più cresce il numero di studenti che dicono «no, mai sentito parlare della strage di piazza Fontana». Era il 3 per cento nel 2000, è il 18 oggi. Non bastasse, solo un ragazzo su dieci riesce a collocare la strage nel 1969. Mentre le colpe dei «fascisti» (22 per cento) si mescolano a quelle dei «comunisti» (15), e le responsabilità dei «democristiani» (6) s’ intrecciano a quelle di «Kgb» e «Cia» (5 e 4 per cento). Quanto ad attentati e autobomba, «le risposte confermano la costruzione di uno stereotipo del musulmano come potenziale terrorista e la sensazione di uno scontro di civiltà», osserva Daniela Benelli, assessore alla Cultura della Provincia di Milano. Il rischio è che «il passato diventi materia da museo». Quando le Brigate rosse valgono la mafia, «il vero problema diventa trasmettere ai ragazzi un atteggiamento analitico», sottolineano i curatori dell’ indagine. A partire dalla scuola, che nel catalogo «fonti» dei ragazzi sale dal 16 al 23 per cento in sei anni: otto studenti su dieci chiedono «di più» dai loro insegnanti. C’ è anche spazio per la polemica, nel 12 dicembre della memoria. Mentre Fausto Bertinotti parla dal palco, i centri sociali milanesi srotolano uno striscione contro Delfo Zorzi, già imputato per la strage di piazza Fontana. Un altro gruppo organizza un presidio davanti al negozio Oxus, in Galleria Vittorio Emanuele, ritenuto «collegato» all’ ex esponente di Ordine Nuovo. I titolari della boutique smentiscono: «Affermazioni prive di fondamento».

Il 18% non sa della strage. Nel 2000, nella fascia d’ età 17-19 anni, era solo il 3%

Per il 22% la responsabilità della strage è dei fascisti, dei comunisti per il 15

Il 43% degli intervistati ritiene le Br responsabili della strage di Piazza Fontana

Passato e presente
L’ ANNIVERSARIO
Si sono svolte ieri a Milano le celebrazioni per il 37esimo anniversario della strage di Piazza Fontana (12 dicembre 1969). Presente il presidente della Camera Fausto Bertinotti
IL SONDAGGIO
Per l’ occasione, la Provincia di Milano ha commissionato all’ Istituto Piepoli un sondaggio, condotto su un campione di 1.024 studenti milanesi di età compresa tra i 17 e i 19 anni, teso a «misurare il ricordo che gli studenti hanno della strage». Una ricerca analoga era già stata fatta nel 2000

Stella Armando

news
r_lombardia


articolo precedente           articolo successivo