DONNE NEL MONDO

 

IN PRIMO PIANO

Da vittime a resistenti. Un seminario sui fondamentalismi al sesto World Social Forum, Caracas, 25 gennaio 2006, con un'intervista a Virginia Vargas. Aprile 2006. A cura di Whr net, trad. M.G. Di Rienzo


ARCHIVIO

Lo stupro come arma di guerra nel Nord Kivu
Nella Repubblica Democratica del Congo (RDC), lo stupro fa parte della realtà quotidiana per le donne che vivono nella provincia del Nord Kivu, dove la violenza regna da diversi anni. Una testimoninza di MSF. Reds - Settembre 2006

Salute riproduttiva ed educazione sessuale. Un dibattito a Bruxelles, l'8 marzo, organizzato dalle parlamentari del GUE, gruppo parlamentare europeo della sinistra, che hanno invitato rappresentanti di reti femministe dei paesi dell'Unione Europea. Marzo 2006. Appunti a cura di Lidia Martin

Diritti riproduttivi ed educazione sessuale: l'appello. Il testo della dichiarazione di Bruxelles da sottoscrivere. Marzo 2006

Tutto in una notte. Come l'invasione USA ha annientato i diritti delle donne, come le femministe irachene si riorganizzano. Intervista a Yanar Mohammed, presidente dell'Organizzazione per la libertà delle donne in Iraq (OWFI). Marzo 2006. Fonte: Reuters, 9 febbraio 2006. Da WHR net (Rete per i diritti umani delle donne), trad. M.G. Di Rienzo

Cessi l'ipocrisia in tema di diritti umani. L'appello per porre fine alle flagranti violazioni alla dignità umana in Iraq e altrove, è firmato tra gli altri da 8 premi nobel. In Italia pubblicato solo a pagamento. Come aderire. Marzo 2006.

Criminali e criminali.
Aggressioni e abusi negli USA, impunità per i potenti e carceri disumane per i reati minori. Marzo 2006. Di Cindy Sheehan, trad. M.G. Di Rienzo

Potere e vittimizzazione. Intervista a Terry McGovern, attivista per i diritti umani e fondatrice di "Models of Resistance Project" (Progetto Modelli di Resistenza). Marzo 2006. Da WHR net, trad. M.G. Di Rienzo.

Solo la democrazia può liberare le donne dalla schiavitù. Indagine sul traffico di ragazze iraniane vendute ad altri paesi. Marzo 2006. Di Donna M. Hughes (docente universitaria e responsabile degli studi di genere all'Università di Rhode Island), trad. M.G. Di Rienzo

Donne in movimento, cambiamo l’Europa, cambiamo il mondo! Invito per l’Assemblea delle Donne del 4 Forum Sociale Europeo, Atene 4-7 maggio. Febbraio 2006. Dal Comitato organizzatore greco

Aborto e diritti umani. In Gran Bretagna, Polonia, Australia. Febbraio 2006. Fonte: Reuters. A cura di M.G. Di Rienzo

Pane e rose in Zimbabwe. Arrestate centinaia di attiviste che lottano per il pane. Febbraio 2006. Fonti: Reuters, Irin News. A cura di M.G. Di Rienzo

Cos'è accaduto. Cindy Sheehan è stata arrestata la sera del 31 gennaio, mentre si trovava nella galleria riservata al pubblico del Parlamento statunitense. Questo è il suo resoconto dei fatti. Febbraio 2006. Di Cindy Sheehan, 1/02/06, trad. M.G. Di Rienzo

Mai più guerra, la pace è l'unica sicurezza
. Appello europeo per il 18 marzo, terzo anniversario dell'inizio della guerra in Iraq, giornata internazionale contro la guerra e le occupazioni. I prossimi appuntamenti. Gennaio 2006. Di Raffaella Bolini, per il Social Forum Europeo

Cindy Sheehan: l'anno in cui andranno a casa
Stralci di interventi della mamma americana che in questi giorni è in Italia per articolare le lotte dei movimenti per il ritiro delle truppe dall'Iraq. Gennaio 2006.Di Cindy Sheehan. Traduz. di Maria G. Di Rienzo

Le donne dicono no alla guerra. Lanciata una campagna internazionale che unisce donne statunitensi e irachene, ecco l'appello. Gennaio 2006. Da www.womensaynotowar.org

Correte, ragazze! Come evitare un matrimonio precoce in Etiopia e restare a scuola più a lungo, grazie alla corsa agonistica. Di Emily Wax, The Washington Post del 29.12.2005. Trad. M.G. Di Rienzo

Donne sulle onde: Rebecca Gomperts e la nave ospedale. Una ong olandese a difesa del diritto delle donne di scegliere. Dicembre 2005. Di Maria G. Di Rienzo

Gli USA mantengono almeno 26 "detenuti fantasma"
. La lista degli scomparsi pubblicata da Human Rights Watch. Dicembre 2005. Da HRW. Traduz. di G.G.

Per il bene delle mucche. Matrimoni forzati per le bambine africane. Dicembre 2005. Di Sharon LaFraniere, The New York Times del 27.11.2005.Trad. M.G. Di Rienzo

Social Forum Europeo: le donne preparano l'appuntamento di Atene del 2006. Un breve sintesi delle tappe precedenti e delle questioni attualmente sul tappeto. Dicembre 2005. Dalle rappresentanti di diversi Paesi. Traduz. a cura di G.G.

Zone confortevoli. In occasione dell'arresto di Brian Haw, pacifista inglese, una riflessione sul ruolo della maggioranza silenziosa. Dicembre 2005. Di Cindy Sheen, madre del soldato Casey ucciso in Iraq. Traduz. di M. G. Di Rienzo

Fuori la violenza dalle nostre vite. Iniziative femministe in Italia e nel mondo per la giornata internazionale. Novembre 2005. Dalle organizzatrici.

Cindy Sheehan: ai giudici. Discorso pronunciato il 16 novembre. Il tribunale l'ha poi condannata insieme ad altri 26 pacificsti a pagare una multa di 75 dollari. Novembre 2005. Traduz. di Maria G. di Rienzo.

Il Forum internazionale arabo delle donne avanza proposte ai governi. Analoghe dichiarazioni alla conferenza di Rabat sotto l'egida dell'ONU. Novembre 2005. Fonti www.aiwfonline.co.uk e We News. Traduz. Di Maria G. di Rienzo

Bombe al fosforo in Iraq. Sit-in lunedì 14 e martedì 15 a Roma e Milano. Novembre 2005. Dai promotori

L’Italia chieda verità e giustizia su Fallujah. Le responsabilità del governo, del Parlamento e delle forze politiche italiane. Novembre 2005. Dalla Tavola della Pace

Libertà di espressione. Una giornalista dell'OWFI, organizzazione irachena di donne, denuncia la connivenza occidentale con il fondamentalismo. Novenbre 2005. Di Houzan Mahmoud, traduzione di M.G. Di Rienzo

Premio ai difensori dei diritti umani. Quest'anno il riconoscimento di HRW va a una donna dell'Uganda, a un giornalista iraniano e a un avvocato del Darfur. Da HRW. Traduzione di Luisa. Novembre 2005.

Identificare i segnali d'allarme del fondamentalismo. Gli indicatori e il nesso con la povertà. Novembre 2005. Di Kathambi Kinoti, AWID (Donne africane per lo sviluppo, www.awid.org), trad. M.G. Di Rienzo

Uzbekistan: arrestata Mukhtabar Tojibaeva. Aveva criticato il massacro di Andijan. Novembre 2005. Di HRW. Traduzione di Elisa Costantini

Germania: il nuovo governo dovrebbe sostenere i Diritti umani globali. Richieste specifiche in relazione ad Afghanistan, Uzbekistan, Russia, Cina, Sudan. Novembre 2005. Di HRW. Traduzione di Francesca Bovone

Amore duro. Combattive organizzazioni di donne in Zimbabwe contestano il governo e la sua politica di "pulizia". Novembre 2005. Di Nicole Itano, trad. M.G. Di Rienzo

Giappone, "donne di conforto". Il governo rimane sordo alle richieste di giustizia delle schiave sessuali della II guerra mondiale. Novembre 2005. Di Amnesty International

Matrimoni forzati. Immigrati in Gran Bretagna, la lotta delle figlie, le politiche dello Stato. Novembre 2005. Di Kavitha Rao. Traduz. M.G. Di Rienzo

Iraq, resistenza al femminile. Intervista a Houzan Mahmud, irachena che si batte per i diritti delle donne e contro la Costituzione misogena. Ottobre 2005. A cura di Cinzia Chiappini e Mario Baccigalupi di Contattoradio

La radio delle donne a Baghdad. Uno strumento per recuperare i diritti confiscati delle donne. Ottobre 2005. Di Mona Mahmoud, corrispondente in Iraq per Usa Today. Trad. M.G. Di Rienzo

Dalla disperazione alla speranza. Una lettera di Cindy Sheehan, madre del soldato Casey ucciso in Iraq. Ottobre 2005, trad. a cura di M.G. Di Rienzo

Il nostro Presidente implode
. Intervista a Cindy Sheehan, realizzata a Washington durante le dimostrazioni contro la guerra, prima che Cindy Sheehan venisse arrestata. Ottobre 2005. Di Tom Engelhardt, traduzione di M.G. Di Rienzo

Turchia, Spagna, Australia, USA: donne, guerra e diritti, notizie flash.
Attiviste turche contestano la segretaria di stato USA. Ottobre 2005. Fonti: Feminist Daily News Wire, The Washington Post, Daily Telegraph. A cura di Maria G. Di Rienzo

Strategie del movimento di donne.Intervista ad Asma Jehangir, presidente della Commissione per i Diritti Umani del Pakistan. Settembre 2005. Di Eman Ahmed, trad. M.G. Di Rienzo Donne nel mondo

Iran, donne e diritti umani. Dall'elezione del nuovo Presidente un' escalation di quotidiana follia: rassegna stampa. Settembre 2005. A cura di M.G. Di Rienzo

Uzbekistan: Elena Urlaeva, attivista per i diritti umani, detenuta in ospedale psichiatrico. Il governo vuole mettere a tacere la verità sul massacro di Andijan del 13 maggio scorso, in cui sono morti centinaia di civili. Settembre 2005. Di HRW, traduzione a cura di G.G.

Ricordate Mukhatar Mai? Dopo aver subito uno stupro di gruppo per ordine degli anziani del suo villaggio in Pakistan, la giovane donna sconvolse il paese portando il suo caso davanti ai tribunali. Le persecuzioni non sono finite. Settembre 2005. Di Maria G. Di Rienzo.

L’occupazione degli USA e il crescente estremismo religioso: la doppia minaccia per le donne in Iraq. Da una militante dell’organizzazione delle Donne Soggette alle Leggi Islamiche (WLUML), un esame critico di come sia l’occupazione degli USA che l’estremismo islamico minaccino le vite e i diritti delle donne e sulla tendenza di molti progressisti occidentali a idealizzare la rivolta islamica, ignorando l’impatto negativo sulle donne. Settembre 2005. Di Anissa Hélie. Pubblicato su Population and Development Program nel Hampshire College * No. 35 * estate 2005. Traduzione di Miriam Dal Biondo.

Burundi: un terzo del nuovo Parlamento è al femminile. Nelle elezioni di agosto, successo per le candidature femminili a tutti i livelli. Settembre 2005. Da Misna.

Consultazione internazionale sulle difensore dei diritti umani. Intervista a Mary Jane N. Real, coordinatrice del comitato internazionale delle difensore dei diritti umani delle donne, in preparazione dell'incontro di novembre in Sri Lanka. Settembre 2005, a cura dell'associazione Awid, Donne Africane per lo Sviluppo. Traduzione di Maria G. Di Rienzo.

Bahrain: la Giustizia tenta di ridurre al silenzio un'attivista del movimento per i diritti delle donne Ghada Jamsheer non deve essere condannata per aver denunciato abusi contro le donne. Giugno 2005. Di HRW. Traduzione a cura di Luisa

Prima che le rose sfioriscano. Turchia, Palestina, Pakistan, Utah e infine Italia: non possiamo chiamarla democrazia. Giugno 2005. Di Maria G. Di Rienzo

Filippine: il nostro dolore è un grido per la giustizia. Appello della coalizione VOW, Voci di donne per i diritti civili. Giugno 2005. Da VOW. Traduzione di M.G. Di Rienzo

Egitto: le madri proclamano una giornata di lutto nazionale e chiedono le dimissioni del Ministro dell'Interno. Raduno per sostenere le donne egiziane maltrattate durante le contestazioni contro il rimaneggiamento antidemocratico della costituzione. Giugno 2005. Dall'associazione delle Madri Egiziane. Traduzione a cura di Monica Lucci

Scriverò poesie anche per te. Lavoratrici domestiche bambine e scuola in Nepal. Giugno 2005. Di Pat Orvis, corrispondente ONU, 1° giugno 2005, trad. M.G. Di Rienzo

Salviamo la vita di Amina Al Tuhaif. Questa volta lo Yemen: una donna quasi bambina, un'accusa assurda, la punizione esemplare posticipata per la gravidanza, dovuta alla violenza sessuale subita in carcere . Maggio 2005. Da Andrea Stroppiana di Ricerca e Cooperazione

Tali Fahima: una donna israeliana sotto accusa. Detenzione e interrogatori disumani per l'attivista solidale con i palestinesi. Maggio 2005. Dalla Coalition of Women for Peace. Traduzione a cura di Luisa

Donne in Iraq. Da un rifugio per donne che sfuggono alla violenza domestica, la giornalista passa ad intervistare diverse esponenti politiche e donne impegnate nella società civile, con opinioni divergenti. Maggio 2005. Di Cyrille Cartier, WeNews 17/04/05. Traduzione di Maria G. Di Rienzo

Muyesser Gunes è finalmente stata liberata! La sua lettera di ringraziamento a chi ha fatto pressione per ottenere il rilascio dei prigionieri, con un lucido resopconto dei fatti. Maggio 2005. Di Muyesser Gunes

La pace è orgogliosa di te. Manifestazioni in Turchia contro l'arruolamento forzato di Mehmet Tahran, obiettore di coscienza.Maggio 2005. Dal quotidiano Radikal, di Murat Celikkan, 14/4/05. Traduzione di Fabio Salomoni

Giappone: diritti costituzionali delle donne in pericolo. I movimenti di donne giapponesi resistono. Maggio 2005. Di Catherine Makino (giornalista indipendente, vive a Tokio. Scrive per il San Francisco Chronicle, il Japan Times, l'Asian Wall Street Journal ed il China Morning Post).Trad. di M.G. Di Rienzo

Iran 2004, di nuovo sul podio della disumanità. Record di condanne a morte, torture e pene degradanti per presunti reati di donne e minori. Maggio 2005. Dal Rapporto 2005 di Nessuno tocchi Caino a cura di Elisabetta Zamparutti

Muyessere Gunes, dell'associazione Madri della Pace, arrestata in Turchia con altri 26 scudi umani Denunciati maltrattamenti. Un duro colpo per il cammino della Turchia verso l'Europa. Aprile 2005. Dalle Donne in Nero

Integralismi e relazioni tra i sessi.Una lettera inviata al Manifesto, e che speriamo ancora venga pubblicata, interviene nella polemica aperta dal discutibile intervento di Tariq Ramadan pubblicato dal quotidiano. Aprile 2005. Di Elena Laurenzi dell'associazione Testarda di Firenze

Donne musulmane conducono funzioni religiose. Negli Stati Uniti si moltiplicano le iniziative, malgrado l'opposizione e le minacce. Aprile 2005. Dalla Feminist Majority Foundation. Traduzione a cura di G.G.

Lo stupro come arma di guerra. Il rapporto sul Congo di Human Rights Watch testimonia la violenza sessuale su vasta scala da parte di tutte le forze coinvolte, compresi i peacekeepers dell'ONU. Aprile 2005. Di Nicole Itano, "WwNews". Traduzione di Maria G. Di Rienzo

ONU: coraggiose le riforme di Annan. Human Rights Watch conferma le critiche alla Commissione per i Diritti Umani dell'ONU avanzate dallo stesso Segretario Generale delle Nazioni Unite, e appoggia la sua proposta di riforma. Aprile 2005. Da HRW. Traduzione a cura di G.G.

Primo Foro Sociale del Mediterraneo. Barcellona, 16-19 giugno 2005. Iscrizione ai seminari e ai laboratori. Aprile 2005. Dalle organizzatrici.

In viaggio con Severina e la Palestina nel cuore. E-mails dalla Palestina. Aprile 2005. A cura di Lella Di Marco

Inchiesta sui diritti umani delle famiglie migranti
Progetto di monitoraggio, sensibilizzazione e intervento contro il non rispetto dei diritti fondamentali, gli abusi e le discriminazioni amministrative e legali subite dalle famiglie migranti in 6 paesi dell'Unione Europea: come contribuire dall'Italia. Aprile 2005. Dal Coordinamento Europeo per il diritto dei migranti a vivere in famiglia

Il Forum Sociale del Mediterraneo si riorganizza. In vista dell'incontro del Forum che avrà luogo nel giugno prossimo, un appello a partecipare direttamente nel processo di preparazione, e una guida per trovare il proprio spazio e collaborare attivamente. Marzo 2005. A cura di Paola Manduca

Liberare la pace. Ancora a fianco del popolo iracheno. Resoconto dell'incontro pubblico organizzato dal "Comitato fermiamo la guerra", tenutosi il 17/01/2005 presso la Camera del lavoro di Milano. L'intervento di Giuliana Sgrena alla vigilia della sua partenza. Febbraio 2005. A cura di F.G.

Appello contro i fondamentalismi al Social Forum di Porto Alegre. Non esiste qualcosa come lo "scontro di civiltà": lo scontro oggi nel mondo è tra fascisti e antifascisti. Febbraio 2005. Dalle Donne soggete alle leggi islamiche (WLUM). Traduzione di Miriam Del Biondo

Anna, una giornalista. Profilo di Anna Zarkova, una cronista che è stata aggredita con l'acido, sei anni fa, per aver investigato su organizzazioni criminali, prostituzione forzata e traffico di donne in Bulgaria. Febbraio 2005. Di Juliette Terzieff, WeNews. Traduzione di Maria G. Di Rienzo

Iniziativa femminista contro il trattato costituzionale europeo. L'appello lanciato dal gruppo di lavoro francese a Bobigny ha raccolto consensi tra le reti dei paesi in cui si terrà il referendum sul trattato costituzionale. In Italia non ci sarà il referendum e l'attenzione è scarsa, ma i temi affrontati sono di assoluto rilievo. Febbraio 2005. Dalla rete europea Femmes et pouvoir

Irachena, ex prgioniera del regime di Saddam Hussein, denuncia gli occupanti e il governo da loro insediato. Gennaio 2005. DiHaifa Zangana, da The Guardian, 22/12/04. Traduzione a cura di Paoletta dell'Osservatorio Iraq

Agevolare il rientro e la partenza degli immigrati residenti in Italia e originari dei paesi colpiti dal maremoto. Invitiamo a sottoscrivere questo appello. Gennaio 2005. Dai promotori.

Liberia: le donne chiedono giustizia. Le organizzazioni di donne vittime della guerra si sforzano di riunire donne perché possano raccontare le proprie sofferenze. Questa è una parte importante di ogni processo di guarigione. Gennaio 2005. Riduzione dal testo di Hanna Smidt, traduzione dal francese di J.-J. Peyronel. Dal forum Africamica

Sfruttamento sessuale: la società contro l'impunità. In Brasile è stato costituito il Forum di Lotta allo sfruttamento sessuale di bambini e adolescenti, dopo gravissimi episodi che hanno coinvolto anche noti uomini politici. Dicembre 2004. Da Sempreviva Organização Feminista. Traduzione di Marianna Comin Segura

Premio nobel per la pace a Wangari Maathai. "Quando cominci a lavorare seriamente per la causa ambientalista ti si propongono molte altre questioni: diritti umani, diritti delle donne, diritti dei bambini e allora non puoi più pensare solo a piantare alberi". Dicembre 2004. Da Assaltare il cielo, associazione per la promozione e la tutela dei diritti umani

Come la morte nella loro bara: tortura, detenzione e distruzione del dissenso in Iran. Dopo la liberazione di Mahbobeh, teniamo alta l'attenzione sul rispetto dei diritti umani e sulle libertà di espressione e organizzazione della società civile. Dicembre 2004. Di HRW. Traduzione di G.G.

Giornalista iraniana attivista per i diritti umani delle donne. Arrestata e al rientro dal Social Forum di Londra. Comunicato ufficiale di "Reporters sans frontières" sull'arresto di Mahboubeh Abbasgholizadeh e di Fershteh Ghazi. Novembre 2004.

Iran: giornalisti web sotto tiro. Detenzioni arbitrarie colpiscono donne e uomini impegnati nei movimenti sociali. Novembre 2004. Comunicato di Human Rights Watch. Traduzione di F.G.

L'occupazione americana favorisce il terrorismo islamico e l'integralismo contro le donne. Donne irachene denunciano l'impennata terrorista contro le donne durante il Ramadan e si appellano alla comunità internazionale per combattere gli integralisti e l'occupazione USA. Novembre 2004. Comunicato dell'Organizzazione della Libertà delle Donne in Iraq (OWFI). Traduzione a cura di G.G.

Urbicidio. Chi è rimasto a Falluja. Novembre 2004. Di Lisa Clark di Beati Costruttori di Pace

La CEDAW denuncia: nessun paese ha pienamente raggiunto l'uguaglianza per le donne. La Convenzione Contro Ogni Forma di Discriminazione Contro le Donne, adottata dall'ONU 25 anni fa: un bilancio negativo. Novembre 2004. Dal Feminist Daily News Wire, 18 Ottobre 2004. Traduzione di Elisa Costantini.

Non passarci sopra, uomo e non farlo in mio nome. Un migliaio diintellettuali spagnoli firma un manifesto in appoggio alla nuova legge contro la violenza sessuale. Novembre 2004. Da www.comfia.info. Traduzione di Clara Jourdan.

Rwanda: non sono una sopravvissuta, sto ancora lottando. Durante il genocidio di massa e nei dieci anni successivi decine di migliaia di donne hanno subito stupri e molte sono state infettate dall'AIDS: cercano ancora giustizia. Ottobre 2004. Di HRW. Traduzione a cura di Enrica Tagliati

Nobel per la Pace: Maathai, dagli alberi ai Diritti delle Donne. "Se noi vogliamo la salvaguardia del creato dobbiamo proteggere gli esseri umani, che fanno parte della biodiversità". Ottobre 2004. Fonte AGI.

L'Esercito Zapatista delle Donne per la Difesa dell'Acqua in azione in Chiapas. Le indigene chiedono una politica idraulica del governo rispettosa del loro ambiente. Ottobre 2004. Di Israel Da Vila, in La Jornada del 26/9/04. Traduzionme a cura del Comitato Chiapas di Torino

Appello della Tavola della pace per la liberazione di Simona Pari e Simona Torretta. Settembre 2004. Dalla Tavola della Pace

La prigione si porta via un'altra vita. Ritrovata impiccata nella sua cella la giovane basca Oihane Errazkin. Durante il 2003, nelle prigioni francesi, ci sono stati 140 suicidi o morti sospette. Settembre 2004. Dall'Osservatorio Basco per i Diritti Umani. Traduzione a cura di Stefania Grillo

Inchiesta sui "detenuti fantasma". I militari USA hanno nascosto dozzine di detenuti alla Croce Rossa Internazionale. Settembre 2004. Da HRW. Traduzione di G.G.

8 Comuni per 8 Obiettivi. Da sabato 13 settembre, l'iniziativa dei Comuni dell'Alto Tevere Umbro e delle Nazioni Unite in occasione del meeting "Socialmente". Settembre 2004. Dal circuito Civitas

DONNE MIGRANTI

POLITICA MIGRATORIA EUROPEA: PERICOLOSA E FALLIMENTARE
Politica migratoria europea: pericolosa e fallimentare. La risposta del Coordinamento Europeo per il Diritto degli Stranieri a Vivere in Famiglia al documento della Commissione Europea sul bilancio delle realizzazioni nell'ambito di: "Europa: spazio di libertà, sicurezza e giustizia a cinque anni dal Consiglio Europeo di Tampere" Settembre 2004. Dal Coordinamento Europeo per il Diritto degli Stranieri a Vivere in Famiglia

Guadalajara: pestaggi, torture, condizioni inumane di detenzione per le/i manifestanti arrestati il 28 maggio.Un appello per richiedere garanzie di rispetto dei diritti umani. Giugno 2004. A cura di Olga del Martedì Autogestito.

Né sangue né stupro per il petrolio. Due organizzazioni femministe inviano una richiesta ben documentata "Alle donne legislatrici della Coalizione dei Consenzienti", parlamentari USA e britanniche, perché venga affrontata in Parlamento la questione dello stupro da parte dei soldati in Iraq e in Afghanistan. Giugno 2004. Da Black Women's Rape Action Project e Women Against Rape. Traduzione a cura di Paola Manduca

Misfatti contro le donne in Iraq. Da una dichiarazione del Global Women's Strike, violazioni dei diritti umani e dei diritti sul lavoro ai danni delle donne e dei loro figli in Iraq. Giugno 2004. Dal comunicato del Global Women's Strike, Londra 12 maggio 2004. Traduzione a cura di Paola Manduca

Sudan: il silenzio è complice. Appello mondiale on-line di Amnesty per porre fine alla crisi dei diritti umani nel Darfur. Giugno 2004. Da Amnesty International

Ipotesi di dissenso. Il resoconto del Tribunale Mondiale delle donne sui crimini di guerra degli Stati Uniti, tenuto durante il Forum Sociale Mondiale a Mumbay. Giugno 2004. A cura di Paola Manduca e di Giovanna di Genova

Cinquemila donne curde e turche hanno manifestato a Istanbul l'8 marzo. Come mai una così grande manifestazione unitaria di donne a Istanbul? Contro gli stupri, gli omicidi d'onore, la violenza e la tortura nelle carceri, costituito un coordinamento di 16 diverse organizzazioni di donne curde e turche. Aprile 2004. Di Silvana Barbieri

Tortura e impunità nei paesi baschi. La denuncia di una ragazza, ora riconosciuta innocente, al vaglio dei tribunali. Aprile 2004. Fonte Gara (quotidiano della sinistra indipendentista). Traduzione a cura di Paesi Baschi Liberi

Le donne nella resistenza iraniana. Da un incontro in Francia, elementi di riflessione per le donne occidentali. Aprile 2004. Di Eleonora Cirant. Fonte: Delt@ n.55 del 10 marzo 2004

Israele, le "leonesse" proclamano guerra ai ricchi. Blitz in rioni-bene per tagliare l'acqua e per sequestrare scorte di pane da distribuire ai bisognosi. Marzo 2004. Di Aliga de Ansia, fonte: italy.indymedia.org

Gli omicidi d'onore corrompono il volto della società pakistana. Nel 2003 registrati 1261 omicidi, l'impunità è la regola. Marzo 2004. Di Shahnawaz Khan. Traduzione a cura di Milena Patuelli

L'anno delle donne. La campagna di Amnesty International "Mai più violenza sulle donne in tutto il mondo" risulta più che mai opportuna alla luce dei dati che quantificano le dimensioni planetarie della violazione dei diritti umani delle donne. Marzo 2004. Di Federico Bastiani

Femminista irachena in pericolo. Yanar, esponente dell'organizzazione per la libertà delle donne in Iraq, minacciata di morte. Petizione on line per richiedere protezione per lei e le attiviste dei diritti umani delle donne. Marzo 2004. Dal Comitato per la difesa di Yanar Mohammed. Traduzione a cura di Mariarosaria Buono

Donne in Iraq: no alla sharia, manifestazione a Baghdad. La risoluzione 137 del Consiglio governativo iracheno cancella i diritti già riconosciuti dal codice di famiglia del 1959. Le donne irachene ci chiedono di inviare lettere per sostenere la loro lotta. Trovi qui i testi in italiano e in inglese e gli indirizzi. Febbraio 2004. Da WLUML (Women Living Under Muslim Laws)

Ni una mas. Per fermare la strage di donne assassinate a Ciudad Juarez, Messico. Febbraio 2004. A cura di Stefania Cantatore

Italia-Iran: rischiamo di cooperare a una carneficina giudiziaria. Ancora una donna e un minorenne impiccati. "Nessuno tocchi Caino" critica la visita del Ministro degli Esteri italiano in Iran. Febbraio 2004. Dall'Associazione delle donne iraniane in Italia

SOCIAL FORUM A MOMBAY

Donne nel grande mosaico di culture. Appunti di viaggio da Mumbai. Febbraio 2004. Di Francesca Rossi

Forum mondiale delle donne. Un incontro a carattere popolare, donne impegnate nella resistenza quotidiana contro la globalizzazione. Febbraio 2004. Di Nadia De Mond della Marcia Mondiale delle Donne

Gli impegni di donne e uomini. Documento approvato dall'assemblea mondiale dei movimenti sociali a Mumbay. Febbraio 2004.

SPECIALE MIGRANTI
Il 31 gennaio, giornata europea contro i CPT, per il diritto d'asilo e i diritti dei migranti, sono state realizzate manifestazioni in diverse città italiane: Torino, Bologna, Roma, Crotone e Caltanissetta. Pubblichiamo alcuni brevi comuinicati che riassumono il senso della protesta. Negli stessi giorni il Parlamento europeo ha approvato due risoluzioni importanti: per il diritto al voto ai migranti e per i diritti delle donne migranti lavoratrici. Il prossimo obiettivo sul piano istituzionale è il blocco dei "voli della vergogna" per il rimpatrio forzato: trovate di seguiito le lettere in inglese da inviare con urgenza prima che il Parlamento europeo si pronunci.

Urgente: scriviamo all'Unione Europea. Contro i voli della vergogna per il rimpatrio forzato dei migranti, ecco i testi e gli indirizzi a cui inviarli. Febbraio 2004. Dal Coordinamento europeo per il diritto dei migranti a vivere in famiglia

Nessun reato: reclusione e voli speciali. Per la chiusura dei Lager e per l'accoglienza e il diritto di asilo, le donne in prima fila. Febbraio 2004. Dal Collettivo Femminista Mafalda

31 gennaio 2004 prima Giornata Europea di lotta per i/le migranti. Per la chiusura dei centri di permanenza temporanea, per la regolarizzazione di tutti i/le migranti, per il riconoscimento del diritto di asilo. Febbraio 2004. Dal gruppo Migranti del Torino Social Forum

Le catene del nuovo millennio. Voto contro CPT: Bologna esige l'impegno esplicito dei candidati. Febbraio 2004. Dal Bologna Social Forum

Un passo avanti per i diritti di cittadinanza agli immigrati in Europa. Comunicato stampa sulla risoluzione del Parlamento Europeo favorevole al voto agli immigrati. Febbraio 2004. Da Luisa Morgantini

Immigrazione, integrazione e occupazione. Top of Form1. Risoluzione del Parlamento europeo riconosce la specificità della condizione di genere delle immigrate lavoratrici donne e raccomanda misure a loro favore. Febbraio 2004. Dal testo originale della risoluzione.

Ex prigioniere e familiari di detenuti politici baschi in sciopero della fame per il rispetto dei diritti umani. Intervista alle donne di Etxerat, l'Associazione dei familiari dei prigionieri, rifugiati e deportati politici baschi, sulla specificità della condizione femminile e sulla lotta delle donne. Gennaio 2004. A cura di Gabriella Gagliardo dell'associazione Iemanjà.

Missione internazionale sulla condizione delle donne in Iraq. Obiettivi, note logistiche e riferimenti per partecipare. Gennaio 2004. Da Occupation Watch.

Un editto del Governatore Bremer mette la società civile irachena e le ONG internazionali in libertà vigilata. Appello per una forte pressione della società civile mondiale a difesa dei diritti civili. Gennaio 2004. Dall'Associazione Un ponte per

Giornata di lotta per la libertà dei migranti. Appello per il 31 gennaio 2004. Gennaio 2004. Dal Tavolo Migranti.

La cosa peggiore è il terrore che non si può descrivere, solo vivere. Testimonianza di Anika Gil, ex prigioniera basca. Dicembre 2003. Dal quotidiano GARA del 11/12/2003

Ex-Jugoslavia, dieci anni dopo Stasa Zajovic, delle donne in nero di Belgrado, mette in guardia dal pericolo di un ritorno al potere del nazionalismo serbo e chiede che siano estradati i criminali di guerra. Dicembre 2003. Di Laura De Agazio, ecoinformazioni. Dicembre 2003. Di Laura De Agazio, ecoinformazioni

Ad Oslo senza il velo. Islam, è l'ora dei diritti umani. Intervista a Shirin Ebadi, nobel per la pace iraniana.Dicembre 2003. Da Pax Christi, di Daniele Zappalà

Ebadi, premio Nobel per la pace: "Gli Usa violano il diritto internazionale" Dichiarazione durante la cerimonia per ritirare il premio a Oslo, nella giornata universale per i diritti umani Dicembre 2003. Da ListaSinistra.

IRAN: revocata pena di morte per donna che si difese da strupro. Dicembre 2003. Da Adnkronos/Dpa

Per un futuro dell'Iran senza pena di morte. Appello di "nessuno tocchi Caino" presso il parlamento europeo. Dicembre 2003. Dall'Associazione Democratica delle Donne Iraniane in Italia

Un referendum sul futuro dell'Iran. La proposta di Mariam Rajavi chiede il sostegno delle Nazioni Unite e di osservatori internazionali. Una petizione per sostenerla. Dicembre 2003. Dall'Associazione Democratica delle Donne Iraniane in Italia

SPECIALE PARIGI: L'ASSEMBLEA DELLE DONNE IN OCCASIONE DEL SOCIAL FORUM EUROPEO

Con le donne per un'altra Europa. Manifesto delle donne a conclusione dell'assemblea europea del 12 novembre: le campagne proposte. Dicembre 2003. Dalle organizzazioni promotrici.

Impressioni, speranze e perplessità da Parigi. Dicembre 2003. Di Lidia Cirillo.

Il Manifesto delle donne. Bobigny in parole-chiave. Il ruolo della rete italiana. Dicembre 2003. Di Valerio Savoca.

La scelta di partire. Relazione sul lavoro svolto nell'atelier "stato sociale e donne migranti". Dicembre 2003. Di Pina Sardella.

Attorno e all'interno del FSE. La sparizione del conflitto di genere. Dicembre 2003. Di Silvia Baratella.

Bobigny: donne e movimento misto. Le donne, protagoniste nell'assemblea femminista a Bobigny, non sono state adeguatamente visibili durante i lavori del Sociale Forum. Dicembre 2003. Di Valeria Savoca.

MATERIALE DI FORMAZIONE

Diritti delle donne merce di scambio. Rapporto di Human Right Watch sulla situazione delle donne in Iraq prima della caduta del Governo di Saddam Hussein. Dicembre 2003. Di HRW. Traduzione a cura di Genoveffa Corbo

La piccola monaca tibetana sbarca in occidente. Liberata un anno fa dopo dieci anni di prigionia, l'esponente dell'associazione donne tibetane continua a lottare per l'autonomia del Tibet. Novembre 2003. Di Federico Bastiani

Ricorso alla corte di giustizia contro la direttiva sul ricongiungimento familiare lesiva dei diritti umani degli immigrati. La commissione del Parlamento Europeo "libertà, diritti dei cittadini, giustizia e affari interni" si pronuncia a favore del ricorso, è necessario continuare le pressioni per assicurarne l'esito. Novembre 2003. Dal Coordinamento Europeo per il diritto degli stranieri a vivere in famiglia

Iran: 45 ragazze vittime di delitti d'onore in due mesi e una condanna a morte per chi si difende dallo stupro. Revocata l'autorizzazione alla manifestazione di donne in difesa di Afsaneh Nowrouzi. Una campagna per la sua liberazione. Novembre 2003. Fonti: Ansa, Associazione Donne Iraniane, europarlamentare Morgantini. A cura di Iemanjà.

Iraq: l'Italia investa sull'Onu. Inutile illudersi che sia possibile una soluzione militare. Assistenza umanitaria, ricostruzione, diritti umani, sostegno alle organizzazioni democratiche perché l'Iraq possa autogovernarsi. Novembre 2003. Dalla Tavola della pace

Pena di morte: la presidenza italiana rinnega gli impegni presi davanti al Parlamento Europeo. La dichiarazione dell'on. Pasqualina NAPOLETANO denuncia le inadempienze del nostro governo. Novembre 2003. Dal gruppo DS del Parlamento Europeo.

Ricongiungimento famigliare degli stranieri: il Parlamento europeo deve opporsi all'entrata in vigore di una direttiva contraria ai diritti fondamentali. Si richiede l'annullamento della direttiva del consiglio europeo. Ottobre 2003. Dal Coordinamento Europeo per il Diritto degli Stranieri a vivere in Famiglia

Donne dimenticate in un paese dimenticato: il Guatemala. Notizie dal paese di Rigoberta Menchù, premionobel per la pace, alla vigilia delle difficili elezioni presidenziali del 9 novembre prossimo. Ottobre 2003. Di Federico Bastiani

Assemblea europea per i diritti delle donne. E' in fase di organizzazione l'assemblea che si terrà a Bobigny (Parigi) il 12 novembre. Di cosa si discute e come partecipare. Settembre 2003. Di Anne Leclerc e Nelly Martin. Traduzione di Silvia Baratella.

Teatro informal: donne del Nicaragua nelle piazze d'Europa. Il collettivo di donne di Matagalpa ha inviato il suo gruppo di teatro popolare per presentare il lavoro di base e raccogliere solidarietà. Settembre 2003. A cura di Iemanjà.

Strategie di pace delle donne nel Mediterraneo. L'XI Conferenza Internazionale ha approvato risoluzioni e sollecitato le Istituzioni Internazionali a favore dei diritti umani delle donne e di una pace duratura. Settembre 2003. A cura di Ada Donno, vicepresidente dell'AWMR.

Adolescente di 14 anni riconosciuta colpevole di adulterio condannata a ricevere 100 frustate. Azione urgente di pressione sul governo del Sudan, prima che la decisione venga confermata in appello. Giugno 2003. Riduzione da Amnesty Femmes.

Piantagioni di banane del Nicaragua: le ex lavoratrici contro quattro multinazionali. Ormai sono circa 400 i morti ed è in continuo aumento la lista di attesa, soprattutto di donne, per operazioni chirurgiche per casi di cancro dovuti all'uso dei pesticidi. Giugno 2003. Di Giorgio Trucchi dell' Associazione Italia-Nicaragua

Appello alla partecipazione nel processo di preparazione del FSMediterraneo. La convocazione e il proposto ordine del giorno della assemblea preparatoria del forum sociale mediterraneo del 4-6 luglio. Al suo interno, la rete donnemediterranee cerca di promuovere una partecipazione di genere in cui metodologie e temi di genere abbiano uno spazio adeguato. Giugno 2003. Da donnemediterranee.

Strategie di pace delle donne nel mediterraneo. Invito alla XI conferenza internazionale, 10-13 luglio 2003, Bologna - Monte Sole, e programma. Giugno 2003. Di Ada Donno dell' AWMR.

Situazione esplosiva in Iran: disoccupazione e violenza dei diritti umani. Dal traffico di donne alla lapidazione, mentre l'Europa sta a guardare. Giugno 2003. Dall'Associazione delle donne Democratiche iraniane in Italia

Nuova costituzione europea e cittadinanza degli immigrati. Il 14 maggio il Comitato Economico e Sociale Europeo ha adottato, con 88 voti a favore, 40 contro e 8 astenuti, un " Parere di iniziativa " sull'"Accesso alla cittadinanza dell'Unione europea" (relatore: Luis Miguel Panza Castanos (SOC/141). Ecco le conclusioni. Giugno 2003. Dal Coordinamento Europeo per il diritto degli stranieri a vivere in famiglia

I Governi dell'Unione Europea si scontrano a proposito dello Statuto delle persone non originarie dall'U.E. A rischio soprattutto i diritti dei rifugiati. Giugno 2003. Da I CARE NEWS (http://www.icare.to/news.html)

Non giriamo pagina. Lettera al movimento contro la guerra. Giugno 2003. Da Un ponte per..
Convocazione della 1° assemblea preparatoria del Foro Sociale Mediterraneo. A Rabat, in Marocco, il 3-4 maggio si è riunita la prima assemblea del percorso che culminerà nel marzo 2004 a Barcellona. Alcune donne hanno lavorato per organizzare uno spazio di incontro specifico tra le donne convenute. Pubblichiamo il testo di convocazione dell'assemblea. Maggio 2003. Dal comitato promotore di Barcellona.

Le donne si propongono di aprire il Forum Sociale di Barcellona. A Rabat la prima assemblea internazionale di preparazione del Forum Sociale Mediterraneo ha visto la presenza attiva delle donne che propongono un asse tematico specifico e modalità di partecipazione. Maggio 2003. Di Francesca Spampinato

GUERRA
L'Iraq agli Iracheni. Comunicato del Comitato Nazionale dell'Associazione Un Ponte per.. sulla crisi irachena: via embargo, truppe, armi, da tutto il medioriente. Maggio 2003. Da Un ponte per.

Per impedire l'esecuzione di Amina. Iniziativa parlamentare: l'interrogazione presentata da alcune deputate e al risposta del Governo italiano. Aprile 2003. Dal Forum delle Donne del PRC

Amina Lawal e noi donne in Europa. Intervento di Luisa Morgantini nella sessione del parlamento europeo del 13.3.2003. Aprile 2003. Trascrizione stenografica.

Fermare la deportazione di Ngesi Oginia Kuko. La principale esponente del Consiglio nazionale del Sud del Camerun, una organizzazione politica separatista impegnata nella denuncia delle violazioni dei diritti umani da parte del governo camerunense, è detenuta in Germania in un centro di permanenza temporanea e rischia la deportazione e la vita. Un appello da firmare e inviare.
Aprile 2003.

Mediterranee- Donnedimezzo. Una proposta da un gruppo di femministe alle donne dei movimenti. Aprile 2003. Da Donnemediterranee@yahoogroups.com

Solidarietà con le donne iraniane. Appello contro la lapidazione e le leggi misogene. Marzo 2003. Dall'Associazione delle Donne Democratiche Iraniane in Italia

Basta alla violenza sessuale nei confronti delle detenute! Presentato un nuovo rapporto di Amnesty Irnational sulla Turchia. Marzo 2003. Da Amnesty Irternational.

Mutilazioni genitali femminili. Una coalizione egiziana si mobilita contro la pratica che affligge donne e ragazze. Marzo 2003. Fonte aceA.

Ricongiungimento familiare: l'accordo politico tra i 15 stati dell'UE non rispetta i diritti umani dei migranti. Il coordinamento delle associazioni che si impegnano per il riconoscimento dei diritti dei migranti si oppone a questa direttiva. Marzo 2003. Dal Coordinamento Europeo per il Diritto degli Stranieri a vivere in Famiglia

La ESSO va alla guerra. Gli affari di guerra della multinazionale del petrolio sono già iniziati. Febbraio 2003. Da www.stopesso.org

Manifestazione contro la guerra davanti al consolato italiano a San Francisco. Il 16 febbrario Italiani residenti negli USA manifestano contro il Governo Berlusconi e il suo appoggio alla guerra di Bush. Pubblichiamo la lettera al console e il comunicato che si chiede di trasmettere al nostro Governo. Febbraio 2003. Dal comitato organizzatore.

Le elettrici americane inviano una lettera ai deputati per chiedere loro di schierarsi contro la guerra. Dopo il rifiuto di 25 deputate del Congresso di partecipare al voto che delega a Bush il potere di fare la guerra, si moltiplicano le pressioni delle organizzazioni di donne per fermare l'attacco all'Iraq. Febbraio 2002. Traduzione di Valentina Cristaudo

IRAN

Donne in Iran. Di integralismo si muore. Due donne impiccate, altre due in carcere con l'accusa di aver ucciso un uomo. Pena di morte comminata a tre prigioniere. Trenta impiccagioni negli ultimi giorni del 2002. In due brevi comunicati le donne iraniane denunciano un massacro che il mondo non vuole sentire.
Gennaio 2003. Dal Consiglio nazionale di Resistenza dell'Iran. Traduzione di Valentina Cristaudo

I mullahs che dominano l'Iran lapidano quattro donne in due settimane. Centinaia di donne e ragazze arrestate in tutto il paese: un appello all'ONU. Novembre 2002. Dalla Women's Committee of the National Council of Resistance of Iran, comunicato del 17/10/02. Traduzione a cura di Iemanjà.

Persepolis, di Marjane Satrapi. Il primo albo a fumetti iraniano, scritto e disegnato da una donna, racconta la sua storia nella Storia dell'Iran contemporaneo. Un testo straordinario per efficacia comunicativa e profondità dei contenuti. Novembre 2002. Recensione a cura di Iemanjà.

PACHISTAN

Wada, cioè promessa. Preziosa testimonianza del femminismo pachistano, nell'intervento di Bilquis Tahira a Milano: una pagina di storia delle donne del suo paese, tra reclusioni e iniziative di resistenza Novembre2002. Di Gabriella Stanchina

SUDAN

Riconosciuto l'asilo all'autrice di "Schiava" in Gran Bretagna. Mende Nazer non sarà espulsa in Sudan! Gennaio 2003. Dall'Associazione per i Popoli Minacciati http://www.gfbv.it

In pericolo la vita della giovanissima ex schiava sudanese che ha denunciato la tratta di cui è stata vittima: l'Inghilterra le nega asilo. L'autrice di "Slave" rischia l'espulsione. Azioni per sradicare la schiavitù in Sudan e proteggere Mende Nazer in Europa. Novembre 2002. Fonte AceA

SOCIAL FORUM EUROPEO

Come al centro dell'uragano. Immagini, simboli, parole al ritorno dal Social Forum. Novembre 2002. Di Clara Mantica

MIGRANTI

Lettera alla Commissione Europea sul diritto al ricongiungimento familiare. La nuova proposta di direttiva legittima le pratiche che violano apertamente i diritti degli immigrati e delle loro famiglie. Novembre 2002. Dal Coordinamento Europeo per il diritto degli stranieri a vivere in famiglia

Osservazioni e commenti sulla proposta di direttiva per il ricongiungimento familiare. Il riorientamento della politica di immigrazione in un'analisi puntuale degli articoli. Un invito alle associazioni ad intervenire presso i propri parlamentari. Novembre 2002. Di Dominique Lahalle, del Comitato esecutivo del Coordinamento Europeo per il diritto degli stranieri a vivere in famiglia.

Petizione per l'iniziativa italiana contro la terza guerra del golfo. Da inviare urgentemente, da far approvare come mozione nei Consigli Comunali, per raccogliere firme durante le iniziative sul territorio, o per firmare subito on line. Ottobre 2002. Da Un ponte per...

Il discorso del Presidente del Consiglio Berlusconi è gravissimo e irresponsabile. La Tavola della Pace stigmatizza le parole del capo del governo. Ottobre 2002. Dalla Tavola della Pace. Fonte AceA.

Appello mondiale on-line in sostegno del Tribunale Penale Internazionale. Invitiamo caldamente a firmare per non consentire l'impunità degli Stati Uniti per genocidio, crimini contro l'umanità e crimini di guerra. Ottobre 2002. Da Amnesty International.

Iran:300 esecuzioni capitali dall'inizio di quest'anno. Continuano le lapidazioni, prevalentemente contro le donne, l'amputazione degli arti e la fustigazione. Le madri delle vittime organizzano un sit in a Roma: "Non lasciateci sole". Ottobre 2002. Fonti: Associazione delle Donne Democratiche Iraniane in Italia e ANSA.

Fermate le impiccagioni pubbliche e le lapidazioni. Appello urgente per i diritti umani in Iran: l'UE deve promuovere una risoluzione di condanna per la violazione dei diritti umani in Iran. Ottobre 2002. Dall'Associazione delle Donne Democratiche Iraniane in Italia.

La lapidazione di una donna e di un uomo dopo aver scontato 15 anni di carcere, impiccagione di un'altra donna durante la presidenza di khatami il numero delle lapidazioni è salito a 25, le pene disumane e umilianti si moltiplicano. Ottobre 2002. Dalla Segreteria del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana e dalla Commissione delle Donne del CNRI.

Campagna fermiamo le pietre dell'ipocrisia. Rompi il silenzio che uccide Amina inviando una mail all'ambasciata nigeriana in Italia. Settembre 2002

La lapidazione è necessaria per "la protezione della dignità della famiglia". Il consigliere per gli Affari Femminili del presidente iraniano Khatami ne difende l'applicazione contro le donne. Settembre 2002. Dalla Commissione Femminile del National Council of Resistance of Iran. Traduzione a cura di Iemanjà

Donna, 21 anni, condannata ad aver cavati gli occhi. La Commissione Femminile del NCRI (National Council of Resistance of Iran) invoca un'azione internazionale per fermare i crimini dei mullah. Settembre 2002. Dalla Commissione Femminile del NCRI. Traduzione a cura di Iemanjà.

Madre argentina rintraccia, dopo 26 anni, il proprio figlio in Uruguay. Aprile 2002. Di Giovanna Vitrano, da Selvas

Un'italiana fermata dalla polizia turca, due morti e centinaia di arresti e feriti durante le celebrazioni del Capodanno kurdo. Comunicato del 21 marzo, in occasione della visita della delegazione italiana. Aprile 2002. Da Azad.

Iran: una prigione per donne L'Associazione delle donne democratiche Iraniane in Italia lancia un appello e chiede a tutte le donne italiane di sottoscriverlo. Marzo 2002. Fonte AceA

Il caso Abok non risolve dramma di molte altre donne. Denuncia da parte delle missionarie comboniane della condizione femminile in Sudan. Marzo 2002. Dalla Segreteria Campagna Sudan

Un'altra Safiya. Cristiana condannata a lapidazione in Sudan per adulterio in base alla sharia, Human Right's Watch denuncia processo irregolare. Febbraio 2002. Dalla Segreteria Campagna Sudan.

Safiya, processo aggiornato al 18 marzo. Febbraio 2002. Da Farid Adly, sintesi a cura di Iemanja'

URGENTE. Ultimissime sul caso Safiya. Un messaggio di Ettore Masina spiega come intervenire immediatamente, dopo due omicidi eccellenti che rischiano di far precipitare il processo. Gennaio 2002.

Una stuprata può essere adultera, una divorziata no. Aggiornamenti sul caso Safyia. Di Marida Lombardo Pijola. Fonte ACEA. Gennaio 2002.

BALCANI ED EUROPA

Prove delle terribili torture subite dalla giovane basca Iratxe Sorzabal da parte della guardia civil. Riceviamo e pubblichiamo questa agghiacciate denuncia di torture subite da una donna basca accusata di terrorismo nelle carceri spagnole. Di fronte a violazioni dei diritti umani di tale gravità ogni commento è superfluo. Che almeno questo non passi in silenzio. Dal Comitato Euskadi. Novembre 2001.

Donne e uomini stuprati dai russi in Cecenia minacciano attentati suicidi. Denuncia di una organizzazione dei diritti umani. Da ACEA. Agosto 2001.

Ricordate Semira Adamu? Appello del comitato contro le espulsioni di Bruxelles contro la criminalizzazione del movimento a sostegno degli immigrati. Traduzione di Floriana Lipparini. Maggio 2001.

La donna albanese nella transizione: la violenza domestica. Come la vita delle donne è investita dai processi di globalizzazione. Dalla tesi di Stefania Maggioni, terza parte. Febbraio 2001.

La donna albanese nella transizione: il dilemma della prostituzione. Dalla tesi di Stefania Maggioni, quarta parte. Febbraio 2001.

La donna albanese nella transizione: educazione, associazionismo, imprenditorialità femminile. Come la vita delle donne è investita dai processi di globalizzazione. Dalla tesi di Stefania Maggioni, seconda parte. Febbraio 2001.

La donna albanese nella transizione. Stralci della tesi di laurea di Stefania Maggioni che documenta in modo accurato e scientifico l'impatto dei processi globali sulla vita delle donne. Prima parte. Gennaio 2001.

Stop alla violenza sessuale. Lanciato in Europa un concorso mondiale. Dalla European Women's Lobby. Dicembre 2000.

C'è carta e carta. Carta dei diritti fondamentali dell'unione europea: dibattito pubblico in preparazione della mobilitazione di Nizza del 6-7 dicembre 2000. Dal nodo di Milano della rete Lilliput. Novembre 2000.

Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea: il progetto contestato. La bozza su cui esercitare un'elaborazione critica dal punto di vista delle donne. Novembre 2000.

Buy nothing day: per un giorno non coprare nulla. Il 24 novembre giornata mondiale del non acquisto: una lotta alla portata di tutte le donne. Dal nodo di Milano della rete Lilliput. Novembre 2000.

Flora Brovina libera! Con un decreto il Presidente della Serbia Kostunica ha rilasciato la leader del movimento di donne kosovare albanesi, già condannata per terrorismo a 12 anni di reclusione con un processo farsa. Attesa la liberazione degli altri prigionieri di opinione albanesi in Serbia, nei prossimi dieci giorni.
Visita l'archivio per sapere chi è Flora Brovina.

Inviamo messaggi di protesta al governo ceco per i fatti di Praga. La violenza ha colpito in modo particolare le donne. Riceviamo e pubblichiamo dalla redazione di Carta. Ottobre 2000.

L'appello di solidarietà con la Serbia Democratica ha suscitato polemiche. Diamo spazio alla voce delle Compagne del Gruppo Donne Contropiani No Ocse Bologna e pubblichiamo l'intervento di Luisa Morgantini alla sessione plenaria del 15 giugno 2000 del Parlamento Europeo sulla Proposta di risoluzione sulle libertà fondamentali in Serbia e in Kosovo, e il testo del volantino distribuito dalle compagne di Bologna. Luglio 2000

Flora Brovina condannata a 12 anni dopo un processo farsa, le dichiarazioni della dottoressa kosovara, combattente per i diritti umani e nazionali, durante il processo a Nis; dalle Donne in Nero di Belgrado. Dicembre 1999

Donne nella transizione Comunicato dell'UNICEF sull'interessantissimo sesto rapporto del MONEE sulla situazione delle donne nei Paesi dell'Est. Ottobre 1999

 

AFRICA

Il Coordinamento algerino della Marcia Mondiale delle donne ci chiede di firmare questa petizione contro la politica del governo francese e per il rispetto dei diritti umani in Algeria. Leggete la traduzione di Lucia Bisetti e inviate urgentemente una e-mail.

Lesbiche somale condannate a morte. Una sentenza da bloccare. Da Pace & guerra. Marzo 2001.

Sierra Leone: stupro e altre forme di violenza contro bambine e donne. Un rapporto di Amnesty International. Marzo 2001.

WAAD III. Si terrà in ottobre, in Madagascar, la terza conferenza internazionale sulla donna in Africa e nella diaspora africana. Gennaio 2000

 

ASIA E OCEANIA

Un appello in occasione dell'otto marzo. Dall'India per preservare le diversità biologiche e culturali. Da Diverse Women for Diversity, Vandana Shiva ed altre. Marzo 2001.

I diritti riproduttivi delle donne sono diritti umani. Appello delle donne filippine alla solidarietà internazionale nella lotta per la conquista dei diritti delle donne, tra cui l'aborto, nelle Filippine; dalla Green Left Weekly. Febbraio 2000

Donne che reclamano la notte. Da Green Left Weekly: cronaca delle manifestazioni australiane per i diritti alla sicurezza delle donne. Novembre 1999

EUROPA

Violenze al Gay e Lesbian Pride di Belgrado. Testimonianza di una partecipante al Pride di Belgrado e comunicato stampa del gruppo Labris e Gayten-LGBT. Luglio 2001.

Le donne prendono la Bastiglia: "Rinnovare il femminismo". Note sulla grande manifestazione femminista del 15 gennaio scorso a Parigi, con un'intervista a Clementine Autain del Mix-Cité, movimento misto per l'uguaglianza dei sessi. Da Rouge. Febbraio 2000

 

INTERNAZIONALE

Comunicato del Forum Sociale Mondiale. Riceviamo e pubblichiamo, anche dopo alcune scadenze, gli indirizzi dei siti e mail restano utili riferimenti per seguire i lavori. Dal Forum Sociale Mondiale. Traduzione di Serena Ciccone. Novembre 2001.

L'ONU celebra l'abolizione della schiavitù ma non vi sono mai stati tanti schiavi come oggi. Tratta dei bambini e delle donne: il comunicato della Global March Against Children Labour. Fonte Acea. Settembre 2001.

Concorso "Stop allo stupro!". Una iniziativa V-Day 2002 per combattere la violenza contro le donne. Lobby Europeen Des Femmes European Women's Lobby. Riceviamo e pubblichiamo. Agosto 2001.

Solidarietà a Nawal el Sadaawi! Femminista egiziana sotto processo per la sua difesa della libertà di scelta: richiesta di intervento urgente. Da Luisa Morgantini. Luglio 2001.

Campagna contro le mutilazioni dei genitali femminili. Con una sintesi della dichiarazione congiunta di OMS, UNICEF, UNFPA. Dall'Agenzia Stampa per i Consumi Etici e Alternativi -ACEA. Aprile 2001.

27 novembre: Giornata Internazionale del No alla Violenza contro le Donne. Di Irene Leon, ALAI . Dicembre 2000.

Foro Internazionale delle Donne Indigene. La situazione a cinque anni dall'incontro di Beijing di Victoria Tauli-Corpuz. A cura del Comitato Internazionalista Arco Iris. Giugno 2000

-




 


COORDINAMENTO EUROPEO
PER IL DIRITTO
DEGLI STRANIERI
A VIVERE
IN FAMIGLIA

chi sono
(breve presentazione)

per contattarli

per visitare il loro sito


 

scrivici!

il sito delle Madres de Plaza de Mayo

 
 
 

dal settembre 2000